Computer più piccolo di un chicco di riso

L’University of Michigan ha sviluppato un computer minuscolo, denominato Michigan Micro Mote (M^3), in grado di effettuare varie operazioni come scattare foto ed effettuare misurazioni di temperatura e pressione. L’aspetto particolare di questo computer è rappresentato dalle sue minuscole dimensioni, infatti si parla di un millimetro cubo.

computer riso

Per riuscire ad ottenere delle dimensioni così ridotte i ricercatori del Michigan hanno prima di tutto ridotto al minimo i consumi dato che nella maggior parte dei dispositivi elettronici una grasse parte del sistema è sempre occupato dalla componentistica che riguarda l’alimentazione (batteria etc).

Il dispositivo è alimentato da una piccolissima batteria integrata che viene ricaricata tramite la luce. Anche il software e i dati da elaborare vengono tutti inviati tramite luce ad alta frequenza. Il computer una volta processato le informazioni risponde tramite frequenze radio convenzionali.

I ricercatori che lo hanno realizzato sperano di riuscire ad implementare il microcomputer in una moltitudine di scenari partendo da quello medico fino a quello industriale.

L’M^3 ora è pronto per la produzione e la facoltà ed il team sono già al lavoro per realizzare dei computer ancora più piccoli attualmente denominati “smart dust”  (polvere intelligente).




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.