Come velocizzare il nostro MAC

0
32
speed mac

Molti pensano che un Mac è veloce a prescindere, non importa il suo stato e quanto sia “vecchio”. In realtà un Mac è come qualsiasi altro computer, il sistema operativo in genere è ciò che fa la differenza.

La “leggenda” del Mac inaffondabile è nata quando questi prodotti montavano dei speciali HDD SCSI, costosi ma molto veloci per l’epoca. Con l’avvento del SATA e l’accesso a tecnologie più economiche e allo stesso tempo veloci, i Mac sono diventati un classico PC con un sistema operativo personalizzato.

E così, anche loro possono subire dei rallentamenti. A differenza d’un prodotto munito di Windows, trattare un Mac per i suoi rallentamenti non è esattamente facile, ma esistono delle soluzioni manuali ed automatizzate.

Ecco quelle più adatte:

Ripulite il vostro HDD. Con CleanMyMac è un lavoretto facile facile. Fate naturalmente attenzione a non eliminare dei files importanti! Questo è uno strumento che vi aiuterà a far pulizia, indicando i vari file spazzatura o che sono fermi da diverso tempo.

Chiudete le applicazioni. A differenza di alcuni sistemi operativi, OS X non chiude il programma ma lo mette a “riposo”. Questo significa avere dei programmi sempre avviati che succhiano via CPU e RAM.

Il modo più facile per chiudere questi piccoli fastidi è andare al dock (a sinistra) e cliccare sul programma aperto con il tasto destro, selezionando poi Chiudi. Le applicazioni aperte sono segnate con un punto.

Disabilitate FileVault. Questa funzione integrata (da una certa versione di OS X in poi) permette di proteggere il nostro HDD con un encriptazione avanzata. Ricordatevi che disabilitare FileVault velocizza parecchie delle operazioni del Mac, ma ovviamente sarete meno protetti.

Troverete la funzione in preferenze sistema => Sicurezza & Privacy.

Resettate il SMC. Il System Management Controller è una delle cose che il Mac ha di speciale e personalizzato, ma a volte può andare in errore continuamente e provocare dei rallentamenti.

Resettarlo non è facilissimo: dipende dal vostro Mac. Se ha la batteria integrale (non rimovibile) inserite l’alimentatore e premete Control + Shift + Opzione + Tasto accensione. Se invece la batteria è rimovibile, staccatela e premete il tasto d’accensione per cinque secondi circa


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.