Come recuperare un documento word

Eravate nel pieno del vostro lavoro nello scrivere una tesina d’esame o un progetto tramite il prodotto Microsoft Office Word e si è verificato un blackout alla linea elettrica che ha fatto spegnere il PC? Sono cose che capitano. La domanda è un’altra adesso, ho perso tutto perché mi ero dimenticato di salvare?

O c’è un modo per recuperare il lavoro perso ed eventualmente sapere come evitare che si verificano problemi del genere in futuro?

Come recuperare un file Word non salvato

Nel caso di un computer portatile, c’è la batteria interna e quindi, anche in caso di blackout non si corre il rischio di perdere il lavoro. Con un PC fisso, invece, conviene dotarsi di un gruppo di continuità per evitare che un’eventuale interruzione di corrente ci faccia perdere il lavoro.

In caso di blackout, comunque, si può provare a recuperare il lavoro sfruttando alcune funzioni nascoste della suite di Microsoft, l’office appunto.

Da Word 2010 in poi è stata introdotta una feature che crea una bozza temporanea del documento cui si sta lavorando che può essere utilizzata per recuperare il lavoro. Per trovare una bozza salvata, basta avvisa Word, andare in in File/Informazioni, cliccare sul tasto Gestisci versioni presente in fondo alla pagina e seleziona Recupera documenti non salvati.

word Recupera documenti non salvati

Come effettuare salvataggio automatico

In Word, anche nelle vecchie versioni, è disponibile la funzione di salvataggio automatico dei documenti che consente di evitare appunto di perdere il lavoro nel caso si verifichi qualche problema.

Questa funzione è di solito abilitata di default: per controllare che sia attiva basta andare in File/Opzioni/Salvataggio. Di solito è impostato un intervallo di 10 minuti ma può essere diminuito e portato a 1 minuto.

Quando avviene una chiusura accidentale del programma, dovuta ad esempio, a un blackout, al riavvio automaticamente Word cerca di recuperare il file cui si stava lavorando e ci permette di aprirlo facendoci clic sopra. Si può provare infine, a recuperare il lavoro manualmente attraverso il file temporaneo che viene creato automaticamente dal sistema quando si crea un documento.

Per aiutarsi nella ricerca di questi file si può ricorrere al programma Everything Search Engine.

Si tratta di un programma che consente di effettuare una ricerca veloce di file e cartelle presenti sul disco rigido. Nel caso specifico, basta avviarlo e digitare nel campo di ricerca *.DOC, *.DOCX, *.ASD (sono i file non salvati), *.WBK (file di backup) o *.TMP (file temporanei).

Ordinando i risultati per ora e data si potrai trovare gli ultimi documenti cui stavi lavorando e tra cui dovrebbe esserci anche quello di Word.

Avete risolto il vostro problema? Siamo a disposizione qui per aiutarvi!




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.