Come provare Windows 10 con una macchina virtuale

Microsoft ha da poco rilasciato la Technical Preview del nuovo sistema operativo Windows 10 (qui le informazioni sul download) e a chi vuole provarlo a tempo perso e senza rischi consigliamo di utilizzare una macchina virtuale.

Una volta scaricata la ISO di installazione non ci sarà bisogno di masterizzarla su DVD, infatti la si potrà dare direttamente in pasto ad un programma di virtualizzazione.

Tra i programmi più diffusi e semplici troviamo Virtual Box di Oracle grazie al quale è possibile creare dei pc virtuali, ovvero un pc in un pc che pero’ è isolato da quello padre e che non ne va ad intaccare i dati.

Prima di continuare assicuratevi che processore e scheda madre del vostro pc supportino la virtualizzazione e che quest’ultima sia abilitata anche a livello di BIOS.

Installato Virtual Box basterà cliccare su “Nuova” per avviare il wizard che ci permetterà di creare passo dopo passo la macchina virtuale. In questi passaggi bisogna impostare le risorse assegnate alla macchina virtuale come il numero di core del processore, la RAM e lo spazio su disco. Vi consiglio di assegnare 1 core, 2GB di RAM e 30GB di hard disk.

VirtualBox-Installing-Windows-10

Terminata la configurazione potremo avviare la macchina virtuale appena creata, equivalente ad un computer appena assemblato senza sistema operativo. Al primo avvio Virtual Box ci chiederà quale ISO utilizzare per installare il sistema operativo e ovviamente gli forniremo quella di Windows 10 Technical Preview scaricata in precedenza.

A questo punto si avvierà il programma di installazione di Windows 10. In una delle schermate bisognerà scegliere tra “Upgrade” e “Custom”, dato che si tratta di una nuova installazione sceglieremo la seconda. 

Windows 10 start

Al termine all’installazione sarà possibile provare Windows 10, installando applicazioni e quant’altro, in un contesto separato dal nostro vero PC.

Per poter aver accesso a funzioni di integrazione più avanzate, come il copia incolla dal nostro pc a quello virtuale o la visualizzazione a schermo intero, bisogna installare all’interno della macchina virtuale le Guest Additions (Dispositivi -> Inserisci l’immagine del CD delle Guest Addition). Purtroppo pare che queste funzioni non risultino ancora compatibili con Windows 10 e bisognerà quindi aspettare che Oracle provveda ad aggiornare Virtual Box.

 




Reply