Come misurare le distanze con Google Maps

Volete assolutamente sapere quanto dista una casa dall’altra? Peccato che non avete portato con voi quel metro a nastro lungo qualche chilometro 🙂 Ma non serve, davvero! Potete semplicemente usare Google Maps.

Come misurare con Google Maps le distanze

Prendete nota che potete usare questa funzione in quasi qualsiasi stato, anche con il GPS disattivato. Il vostro Smartphone ha infatti una grande quantità di sensori che possono stabilire la distanza fra un luogo e l’altro, sia con la connessione 3G/4G /Wifi che con il sensore pedometro.

Una volta avviato Google Maps, non siete obbligati a raggiungere una qualsiasi posizione. Semplicemente, tenete premuto il dito sul punto di partenza finché non verrà rilasciato un punto di riferimento.

Una volta fatto ciò, scorrete il vostro dito dal basso verso l’alto per svelare le opzioni disponibili. Una di queste sarà proprio dedicata alla misurazione della distanza.

Da questo punto in poi potete semplicemente trascinare l’icona dove volete per vederne la distanza.

Potete anche aggiungere un ulteriore punto per calcolare la distanza fra più posti (premete sul pulsante “+”) e capire perciò quanto tempo potete impiegare fra un posto all’altro.

Potete aggiungere quanti punti volete, senza alcun limite.

Tenete conto che se sbagliate ad aggiungere un punto di riferimento, potete semplicemente premere sulla freccia in alto a destra per eliminare l’ultima modifica effettuata, almeno finché non sarete arrivati al punto giusto.

Google Maps non soddisfa le vostre aspettative?

Ovviamente l’App store è strapiena di programmi utili per questo scopo. Ad esempio esistono diverse App come Smart Measure che può calcolare la distanza fra un posto all’altro usando la fotocamera.

Giustamente, si tratta di piccole distanze, ma può darvi comunque un’idea senza perdere molto tempo con Google Maps. Lo consigliamo specialmente se appunto dovete calcolare una distanza fra due punti visibili e volete farlo velocemente.

Occhio però: la vostra fotocamera deve almeno essere di buona qualità. Se ha accessori come l’OIS e l’EIS sarà anche meglio.




Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.