Come Deframmentare il disco in Windows 10

Se il nostro computer comincia ad avere qualche rallentamento anche davanti a compiti più semplici come per esempio aprire un’app o salvare un documento, il disco rigido è il primo elemento da controllare e che potrebbe aver bisogno di manutenzione.

Soprattutto se siamo soliti installare e disinstallare molti programmi, c’è il rischio che i file su disco finiscano per occupare spazio in modo disordinato, costringendo il computer a fare molta più fatica anche per le operazioni banali, come avviare i software o aprire un file più ingombrante del solito.

Windows 10 deframmentare il disco

Windows 10, cosi come gli altri sistemi operativi precedenti di Microsoft, integra un ottimo strumento per risolvere questo tipo di problema: l’app per deframmentare e ottimizzare le unità disco.

Aprendola potremo eseguire una veloce analisi alla ricerca dei problemi e ottenere un responso immediato sulla necessità di deframmentare il disco oppure di ottimizzarlo. Se il livello di frammentazione è elevato l’operazione può essere piuttosto lunga, ma niente paura: possiamo renderla del tutto automatica programmandola a orari regolari.

Per avviare l’app Deframmenta e ottimizza unità, apriamo il menu di ricerca e cominciamo a scrivere Deframmenta. In alternativa, come sempre, chiediamo a Cortana (l’assistente vocale di Microsoft integrato nel sistema operativo) di farlo per noi.

deframmenta windows 10

Nella finestra dell’app, vedremo elencati al centro tutti i volumi connessi al computer e la percentuale di frammentazione. Se è il caso, selezioniamo C: e facciamo clic su Analizza.

Facciamo la stessa cosa con Ottimizza. Al termine, nella sezione Ottimizzazione pianificata, facciamo click su Modifica impostazioni per rendere l’operazione automatica.




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.