Clamoroso: un'università inglese scopre un nuovo modo di caricare i cellulari!

Tra le attività fisiologiche che espletiamo ogni giorno, ce n’è una che potrebbe essere utilizzata per caricare la batteria del nostro cellulare. Così quando in futuro “ci scappa” una telefonata, ma il nostro telefono ha la batteria a terra, basterà urinare.

Si, avete capito bene, cari lettori: sulla rivista scientifica Royal Society of Chemistry, è infatti stato pubblicato il risultato di uno studio tenuto dall’Università del West of England. Nel laboratorio del Bristol Robotics, infatti, è stato sperimentato questo nuovo e originale modo di caricare una batteria: facendo passare l’urina attraverso delle cellule microbiche, la reazione ha fornito energia sufficiente per effettuare una telefonata, per navigare su Internet e inviare messaggi.

L’urina, in pratica, ha reagito con i composti presenti e contenenti potassio, acido e sodio dando carica ad un dispositivo Samsung; Ioannis Ieropoulos, capo progetto dell’università inglese, ha così commentato la scoperta:

E’ una scoperta emozionante. Usare il prodotto dell’escrezione del rene come una fonte di carica, per produrre elettricità, è qualcosa di naturale. Effettuare una chiamata su un telefono cellulare richiede molta energia, ma arriveremo al punto di caricare una batteria per periodi più lunghi.

Quello che ha entusiasmato gli scienziati è soprattutto il fatto che hanno scoperto una fonte di energia alternativa; con l’avanzare della sperimentazione sarà possibile caricare totalmente cellulari e altri dispositivi, semplicemente facendo “pipì” 😉




Reply