Citta della Scienza e della tecnologia devastata da un incendio a Napoli

Purtroppo oggi vi raccontiamo una storia veramente brutta per Napoli. Era uno dei fiori all’occhiello della scienza e tecnologia della città partenopea la “città della scienza” sita in bagnoli, una struttura composta da un museo scientifico interattivo, un incubatore di imprese e un centro di formazione.  Il museo interattivo considerato tra i gioielli culturali di Napoli oltre che uno dei suoi più validi attrattori turistici, con una media di 350mila visitatori l’anno.

Ancora ignote le cause: unica certezza è che all’interno della struttura non c’erano persone, grazie anche alla chiusura settimanale del lunedì.

I danni sono incalcolabili: “sopravvivono” solo i muri perimetrali mentre l’interno dei padiglioni è devastato.

Sul posto sono arrivate moltissime squadre di vigili del fuoco, composte da decine di uomini. Per il momento non si hanno notizie sicure sull’origine delle fiamme, non si sa se si tratti di un rogo doloso o meno.

citta della scienza incendio bagnoli

Ma, visto il rapidissimo propagarsi delle fiamme, contemporaneamente in più punti dello stabile, gli investigatori tengono in forte considerazione l’ipotesi di un gesto criminale.

Purtroppo la città di Napoli ha visto andare in fumo, ed in pochi minuti, un polo tecnologico e scentifico che in una dozzina d’anni aveva guadagnato consensi e credibilità, non solo come luogo dove apprendere praticamente le leggi della scienza, grazie a decine di esperimenti pratici e dimostrazioni dal vivo, ma anche come centro congressi, centro di alta formazione, incubatore di imprese.

Il primo embrione del progetto risale agli anni 90; nel 2001 l’inaugurazione del vero e proprio museo interattivo, man mano ampliato da successive realizzazioni. Il tutto nell’incantevole scenario di Bagnoli, il quartiere ex industriale che, conclusa l’era dell’acciaio e dell’Italsider, aveva visto proprio in questa struttura il primo simbolo concreto di un progetto di bonifica e di rinascita del quartiere.

Con Città della scienza è come se fossero bruciate anche quelle speranze di Napoli e dei Napoletani

Eccovi alcuni video:




Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.