Chewifi, l'app che vi indica i punti della città dove potervi collegare!

Fatta la legge, trovata l’app! E’ proprio il caso di dirlo! E così dopo poche ore dalla modifica del testo del Decreto del Fare che consente la liberalizzazione della wifi in Italia, viene fuori un’app che consente di rintracciare i punti dove collegarsi gratuitamente.

L’applicazione per tablet e smartphone è stata ideata dal gruppo Mediobanca ed è studiata non solo per informare gli utenti sulle possibilità di connettersi gratis ad un hot-spot sia pubblico che privato, ma anche per creare una mappa aggiornata dei punti Wifi in Italia.

Saranno gli utenti stessi a segnalare i nuovi hotspot scoperti in giro per il paese: attraverso i social network Facebook e Twitter e l’utilizzo dell’hashtag #chewifi incrementeranno il database e la mappa del wifi libero.
I numeri sono meno scoraggianti di quelli attesi:  in poco più di quattro settimane sono stati verificati e mappati più di 24 mila hotspot. 

L’app nasce dai programmatori di Chefuturo!, il portale di CheBanca che raccoglie le idee e le esperienze su temi quali Startup Italia, Open Science, Agenda Digitale, Smart City/Green City, Makers,Digital Life e Social Innovation.

Attualmente CheWifi è in versione beta test per i dispositivi Android ed è in attesa di essere pubblicata nell’App Store per iOS; ecco cosa dice il direttore di CheFuturo, Riccardo Luna,  a proposito di questa novità:

Sarà un database aperto a tutti. Riteniamo che questa sia la modalità giusta per consentire a chiunque di creare una app,  se lo vorrà, con i dati che raccoglieremo, perché anche questo serve a far crescere l’ecosistema dell’innovazione: le app civiche sono servizi, creano mercati, producono valore e diffondono cultura.

 




Reply