Carta di identità elettronica: ecco quando!

Si sa, in Italia, a quanto a digitalizzazione siamo un po’ in ritardo con i tempi, ma pare che qualcosa si stia muovendo nell’ultimo periodo.

Infatti nelle prossime settimane passerà al vaglio della Conferenza Unificata la proposta partita con l’ex-ministro Renato Brunetta e dal governo Monti: la carta di identità elettronica.

Il documento che i comuni dovranno rilasciare gratuitamente, ad esclusione del pagamento di 5 € previsti dall’articolo 291 del regolamento per l’esecuzione del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza unificherà il documento di identità ed il codice fiscale.

Avrà validità di 10 anni per i cittadini maggiorenni, tre anni per i bambini sotto i tre anni e cinque anni per bimbi e ragazzi tra 3 e 18 anni; ciò che potrebbe rallentare il processo di diffusione di questo nuovo tipo di documento è il fatto che le amministrazioni dovranno sostenere le spese di realizzazione con le risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente e comunque senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica, mentre il Governo Monti aveva autorizzato un fondo da 60 milioni di euro per il 2013 e di 82 milioni di euro a decorrere dal 2014.

Per quanto riguarda invece la tessera europea di assicurazione malattia, mentre oggi essa è riportata sul retro della tessera sanitaria, in futuro finirà su un supporto distinto.




Reply