Canone RAI 2017: riduzione della tassa e modalità pagamento

0
64
rai

Torniamo a parlare di qualcosa sotto continuo cambiamento: il canone RAI. Come certamente avrete notato, con il governo renzi, il pagamento nel 2016 è stato accorpato assieme alla bolletta dell’energia elettrica e ciò ha portato ad un incasso per lo stato di oltre 2 miliardi di euro.

A dirlo non siamo noi ma la direttrice dell’agenzia delle entrate Entrate, Rossella Orlandi, nel corso dell’Audizione alla Commissione parlamentare di vigilanza sull’anagrafe tributaria, precisando che fino a novembre le imprese elettriche hanno riversato circa 1,850 miliardi.

Secondo la Orlandi

il meccanismo finora ha funzionato, anche se con qualche fatica

Cosa ci riserverà il 2017?

C’è solo qualche piccola differenza rispetto al 2016. Resterà la stessa modalità di riscossione della tassa, cioè quella tramite bolletta elettrica. Le novità riguardano una riduzione del canone (che da 100€ del 2016 passa a 90€ nel 2017) e un cambiamento delle rate

Con la manovra, infatti, l’importo del canone dai 100 euro del 2016 è passato a quota 90 euro e la riscossione avverrà da gennaio ad ottobre sempre passando per la bolletta elettrica.

Le rate, dunque, dovrebbero variare da 9 euro (per le bollette mensili) a 18 euro (per quelle bimestrali)


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.