Bill Gates e il ctrl + alt + canc

Il co-fondatore di Microsoft Bill Gates, in una recente intervista, ha ripudiato una tra le combinazioni di tasti più famosa della storia informatica. L’adozione di uno dei comandi più utilizzare sui pc (Ctrl, Alt e Canc) sarebbe il frutto di un “grande errore” ai vertici del colosso di Redmond, tra le decisioni meno azzeccate dell’era Gates dalla prima distribuzione dell’OS Windows.

In una lunga, e divertente intervista col finanziere statunitense David Rubinstein sul palco dell’università Harvard per una raccolta fondi, il 57enne Gates ha confessato che a suo tempo sul tavolo c’era una soluzione molto più semplice, cioè un unico tasto.

Questa, però, fu ostacolata da un designer della tastiera ad Ibm. David Bradley, questo il nome del responsabile, «non voleva darci un tasto solo fatto apposta», ha sottolineato Gates.

L’«invenzione» ha reso Bradley una sorta di eroe tra i programmatori in giro per il mondo. Ancora oggi molti fan si fanno autografare dal designer la propria tastiera alle conferenze. Per essere chiari, Gates nell’intervista-confessione si riferisce a Ctrl-Alt-Canc per l’accesso a Windows, non al comando per il riavvio dopo la schermata blu, quando si genera un errore non risolvibile.

Bradley quella combinazione non l’aveva infatti ideata per il login, questa decisione fu presa in seguito da Microsoft, rivela GeekWire.

«Io posso aver inventato il Control-Alt-Canc, ma Bill Gates l’ha reso famoso», aveva detto qualche tempo fa il designer.

 




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.