Banco Posta – re-inserire le informazioni corrette per il nuovo sistemo di sicurezza

Nuova truffa, sempre riguardante poste italiane. Il mezzo di trasmissione è sempre lo stesso: la posta elettronica. Oramai quasi ogni giorno malintenzionati usano il marchio per ingannare gli utenti.

La mail che segnaliamo oggi dice:

Caro cliente Poste.it,
Una nuova gamma completa di servizi online è adesso disponibile!
Per poter usufruire dei nuovi servizi online di Poste.it occorre prima diventare UTENTE VERIFICATO.
Dal 16° aprile 2013 non potrai utilizzare la tua prepagata PostePay se non hai attivo il nuovo sistema di sicurezza web
Il nuovo sistema di Sicurezza Web PostePay e una soluzione innovativa che garantisce maggiore sicurezza e affidabilita per le operazioni dispositive con PostePay effettuate online sui siti de Poste Italiane.
Il nuovo sistema per l`autorizzazione delle operazioni di pagamento (ricariche PostePay,ricariche telefoniche,pagamento bollettini) effettuate con la PostePay sui siti di Poste Italiane,prevede l`utilizzo di due strumenti:
1. La Carta PostePay
2. Il telefono cellulare “associato alla carta”,sul quale verra inviata via SMS la password dispositiva “usa e getta” denominata OTP(One Time Password) appositamente generata per ogni operazione di pagamento.
L`attivazione e semplice,gratuita e richiede 1 minuto.
Le alleghiamo la documentazione necessaria per attivare la protezione.

L’Assistenza Clienti, dopo aver ricevuto la documentazione e averne verificato la completezza e la veridicità, provvederà immediatamente ad attivare il suo ” Nome Utente Verificato “. Verrai informato telefonicamente di tale attivazione.

TELEFONO
Numero gratuito 803.160 (dal lunedм al sabato dalle ore 8 alle ore 20).
Poste Italiane 2012

Nella mail vi sono dei link che se aperti vi portano su siti che sembrano di poste ma in realtà non LO SONO! Non fidatevi di email di questo tipo, MAI! Nascondono insidie e l’unico loro obiettivo è quello di prendervi dei soldi accedendo al vostro conto. Io non ho un conto poste italiane eppure sono spesso vittima di email di questo tipo. Purtroppo al momento non c’è un modo per evitare questo tipo di attacco spam.

Noi di chiccheinformatiche continuiamo la nostra campagna avvisando chi di dovere quando ci arrivano mail del genere, cosi facendo, almeno, il sito truffaldino viene sospeso e impostato come ‘non sicuro’.




2 Comments - Add Comment

    • mm

Reply