Aumento dei ‘Matrimoni Virtuali’

Sul web oramai si fa di tutto: ma avete mai pensato di celebrare il vostro matrimonio a distanza?

Lo hanno fatto Ms. Chowdury, dal Queens, e  Tanvir Ahmmed, dal Bangladesh: i due si sono conosciuti via Internet ed hanno pensato di coronare il loro sogno d’amore sul web. Il matrimonio ufficialmente si è tenuto in Bangadlesh dove era presente il giudice che ha legalizzato l’unione, visto che a New York questa tipologia di matrimonio non è riconosciuta.

Questa tipologia di unioni è molto praticata da immigrati e militari, impossibilitati a celebrare matrimoni tradizionali: George Andrews, manager di una compagnia che fornisce supporto agli sposi che vogliono ricorrere al matrimonio virtuale, la Proxy Marriage Now, ha dichiarato che gli affari della sua società vanno forti, con circa 400-500 celebrazioni in un anno.




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.