Attenzione: un malware su Android potrebbe spiarci!

Attenzione ai vostri dispositivi Android e agli eventuali malware che potrebbero essersi installati.

Il Wall Street Journal ha infatti diffuso la notizia che esiste un’applicazione che consente l’applicazione a distanza del microfono e che l’FBI sfrutta per tenere sotto controllo le conversazioni. E’ risaputo che il Bureau da anni sfrutta le stesse tecniche e strategie degli hacker che più volte ha combattuto: in pratica è stato addestrato un “esercito”  in grado di controllare da remoto gli smartphone con sistema Android.
Email, microfoni, telecamere, chat tutto viene messo sotto osservazione in modo che il nostro dispositivo sia trasformato in una vera e propria «cimice» che ci segue ovunque. 

Ma quali utenti finiscono sotto osservazione? I dispositivi spiati sono quelli per cui esistono sospetti su pornografia infantile, terrorismo o crimine organizzato ma dopo lo scandalo Datagate, che ha reso pubblici attraverso la collaborazione di Verazon documenti riservati, la paura di un controllo totale è comprensibilissima.

Anche l’Italia è coinvolta in questa vicenda: pare infatti che tra le aziende esterne a cui l’FBI si rivolge ci sia la HackingTeam SRL di Milano, esperta nei software che estraggono informazioni da telefoni e computer e li inviano a dei sistemi che le controllano.

 




Tags:

Reply