Attenzione al sito coopaff.com, ecco cosa succede

Ogni giorno riceviamo numerosissime segnalazioni circa il sito coopaff.com, sito truffa che promette la vincita di uno smartphone di ultima generazione (iPhone e Samsung per lo più) pagando soltanto 1 euro. In realtà, però, in cambio non avrete nessun telefono ma solo delle transazioni sulla vostra carta di credito.

La truffa del sito coopaff

Di questo tipo di truffe, dove viene richiesta la carta di credito, ne abbiamo parlato tantissime volte. Ma non è mai abbastanza visto che, ogni giorno, dalle segnalazioni che riceviamo dai nostri utenti, c’è ancora molta gente che cade nel tranello.

Non siamo in grado di dirvi come si arriva su questo sito, o meglio, i modi potrebbero essere tantissimi. Iniziamo col dire che nella maggior parte dei casi a questo sito truffaldino ci si arriva tramite dei “siti clone” di colossi dell’informazione. Parliamo ad esempio, di un sito clone del famosissimo quotidiano repubblica ma anche Sole24ore o FanPage.

I truffatori, in pratica, “copiano” minuziosamente la grafica del sito replicandone il layout e tutte le caratteristiche proposte. Spesso, per rendere il tutto ancor più credibile, inseriscono anche alcune delle firme più note del giornalismo italiano per far credere al lettore di essere arrivato su una vera pagina del quotidiano online.

Ovviamente le url del sito truffaldino non si possono camuffare e un lettore attento potrebbe subito vedere dall’indirizzo web che non si tratta del sito originale. Purtroppo, anche denunciando questi truffatori, è difficile risalire alla loro identità visto che i portali sono registrati all’estero e le estensioni di questi siti, molto spesso, non richiedono nemmeno i dati dell’intestatario.

Eccovi a titolo di esempio una schermata di un sito clone:

truffa iphone x repubblica

In cosa consiste la truffa

Come detto, ci sono in giro dei siti truffaldini che sfruttano il nome di colossi dell’informazione italiana. Questi siti “promettono” di darvi l’ultimo modello di telefono della Apple o di Samsung ad 1 euro. Il tutto dopo aver seguito una procedura che vi porterà, di fatto, ad abbonarvi ad un servizio a pagamento “mensile” dal costo variabile (dai 30 ai 50 euro) visto che nel portale dove verrete re-indirizzati vi sarà richiesto di inserire la carta di credito.

Ecco, quando vedete che vi viene chiesta la carta di credito è bene uscire subito dal portale senza immettere nulla.

Eccovi una schermata di come si presenta il sito truffaldino (ovviamente fa riferimento ad una promo truffa del Samsung Galaxy e nel vostro caso la schermata potrebbe essere differente):

truffa siti clone 1 euro

coopaff, uno dei siti più diffusi

Al momento in cui scriviamo il sito coopaff.com è tra quelli più usati per perpetuare la truffa. Ma il dominio potrebbe cambiare visto che è uso dei truffatori cambiare sempre la url in modo tale che siti come il nostro(che cercano di mettere in guardia gli utenti) non possano segnalare l’indirizzo truffaldino.

Ad ogni modo se vi trovate di fronte ad una schermata del genere NON FATE ASSOLUTAMENTE NULLA tantomeno inserire la vostra carta di credito. Uscite dalla pagina.

Ho inserito la carta di credito, che succede?

Siete cascati in questo tipo di truffa e avete inserito la vostra carta di credito? Sappiate che quasi sicuramente vi verrà prelevato 1 euro (al massimo 2) come primo step. Poi, a seconda del sito truffa, potreste esservi abbonati a qualche servizio premium a pagamento di quelli che prelevano dai 30 ai 50 euro al mese dal vostro conto bancario.

Cosa fare nel dettaglio?

Procedete nel seguente modo:

  • Verificate l’estratto conto della vostra carta di credito (che sia una carta della banca o postepay o paypal).
  • Una volta fatto questo all’interno della riga delle transazioni individuate quella che vi ha prelevato dei soldi.
  • All’interno della stringa c’è il nome del sito che vi ha prelevato effettivamente il denaro. coopaff, infatti, nella maggior parte dei casi, fa solo “da tramite” per la transazione bancaria, poi il sito truffaldino al quale vi abbonate è un altro.

A questo punto, una volta individuato il sito al quale vi siete abbonati (ripeto, verificando l’estratto conto della carta dovrebbe uscire il sito che vi ha prelevato i soldi) le strade da seguire sono fondamentalmente 2:

  • La prima, se siete fortunati, il sito esiste e da la possibilità di cancellarsi
  • La seconda, se siete meno fortunati, il sito ha già chiuso i battenti (con la cassa) e non c’è possibilità di cancellarsi.

Vorrei soffermarmi sul secondo punto, quello in cui il sito ha chiuso i battenti. In questo caso consiglierei di effettuare un cambio di carta di credito visto che i truffatori potrebbero usare ancora in futuro la vostra carta di credito. Certo, non è detto, è solo una mia ipotesi. Ma sinceramente non rischierei. Poi sta a voi la decisione finale, logicamente.

Come sempre siamo a disposizione per eventuali chiarimenti, se ne avete bisogno. C’è il form del commenti a vostra disposizione.

Vi siamo stati d’aiuto grazie a questo articolo? Non vi chiediamo soldi o altro, solo un like sulla nostra pagina facebooko un seguici su twitter. Questo ci aiuterà a farci conoscere ancora di più nel web. Siti come il nostro “vivono” per lo più grazie alla pubblicità e al passaparola.




Rispondi

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.