Assistenti domestici: cosa sono e perché comprarne uno

0
395
assistenti domestici tecnologia

Online da diverse settimane a questa parte non si sente altro che parlare di assistenti domestici. Ma cosa sono? Perché conviene acquistarne uno? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza in merito a questi prodotti, destinati a riscuotere un ottimo successo.

Gli assistenti domestici smart

Gli assistenti domestici smart sono sempre più in voga sia tra i più giovani che tra gli adulti. Parliamo nello specifico di prodotti ultra tecnologici come Amazon Echo o Google Home. Per chi fino a questo momento non ne avesse mai sentito parlare, si tratta di smart speaker che hanno come obiettivo principale quello di darvi una mano nei compiti più o meno semplici di tutti i giorni, grazie ad un mirato controllo vocale.

La percentuale di coloro che attualmente hanno un assistente domestico è ancora piuttosto bassa. Numeri che secondo l’opinione di esperti, ma anche secondo la nostra, sono destinati a crescere esponenzialmente nei prossimi mesi.

Gli assistenti domestici servono per diverse azioni, le principali sono:

  • ascoltare i brani preferiti;
  • avere maggior informazioni su un tema di interesse;
  • comandare le luci dell’ufficio o di casa;
  • promemoria o lista della spesa;
  • controllo completo di altri dispositivi smart;
  • svago.

Perché acquistare un assistente domestico?

Gli assistenti domestici sono considerati la nuova frontiera della domotica, settore che nelle famiglie italiane registra una crescita del 23%.  Tramite nuove e intelligenti funzioni sono in grado di aiutare notevolmente a risparmiare tempo in casa e mettono a disposizione moltissime possibilità di svago da provare a 360 gradi.

Sono prodotti ultra avanzati tecnologicamente utili e molto potenti, ma quanto sono sicuri? Al momento sembra non ci siano segnalazioni su incidenti di grave entità, ma la diffusione crescente di questi dispositivi inizia ad attirare l’attenzione sia di malintenzionati che hacker veri e propri.

Per la sicurezza di questi dispositivi di nuova generazione, però, si consiglia di dotarsi almeno di VPN gratis, cosi da non lasciare i propri dispositivi senza protezione.

Sicurezza sì, ma privacy da rivedere

Riepilogando: secondo noi, per quanto concerne gli attacchi informatici, attualmente gli assistenti domestici sono molto sicuri, ma con due importanti precisazioni che dovete assolutamente conoscere:

1)Risultano essere sicuri perché hanno debuttato da poco, il che vuol dire che ancora non si è creata una massa critica di utenti molto grande da essere presa in considerazione per criminali e hacker.

2)Anche la domotica esiste da poco. Con l’aumento della qualità e della diffusione di questi prodotti, molto probabilmente anche il loro uso diventerà più rischioso; certamente però le funzioni di sicurezza ne gioveranno e aumenteranno di pari passo.

Il problema principale fra tutti è la raccolta di dati da parte degli stessi fabbricanti, in particolar modo Amazon e Google, che usano il tutto per cercare di migliorare il più possibile i propri strumenti promozionali. E’ davvero peculiare la strategia di marketing adottata da queste imprese:

– personalizzano i vari contenuti in base ai gusti di ogni utente, che Home e Alexa permettono di definire con precisione chirurgica

– selezionano il momento opportuno per mettere in risalto gli annunci in  base alle intenzione di acquisto dell’utente e tantissime altre variabili a livello comportamentale.

In poche parole, i propri dati personali sono sì al sicuro ma è la privacy della stessa personalità di un utente ad essere potenzialmente messa a rischio.

Viene spontaneo domandarsi, in conclusione, quali sono le informazioni che vengono realmente registrate da dispositivi Apple, Amazon e Google, e fino a che punto le politiche di queste grandi case produttrici siano trasparenti. Solo il tempo ci darà le risposte che vogliamo. Nel frattempo godetevi il vostro assistente vocale.


Ti potrebbero interessare:

mm
CEO e fondatore del sito Chiccheinformatiche. Appassionato da anni all’informatica, è un programmatore esperto con la passione per le novità e gli aggiornamenti. Diplomato presso l’ITIS, vanta la realizzazione di software e applicazioni per computer e dispositivi mobili. Con una comprovata esperienza nell’ambito dei sistemi di rete, è esperto anche in hardware e installazioni di network. Oltre all’informatica ha un’altra grande passione, il calcio, che coltiva allenando una squadra di categoria dilettante con enormi soddisfazioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

NOTA BENE: tutti i commenti che inserisci entrano a far parte di una coda di moderazione e quindi se non li vedi è del tutto normale. Devi aspettare che l'amministratore del sito li veda e li approvi (con relativa risposta). Per questo motivo si è pregati di inviare un solo commento per volta per non intasare il sito di commenti doppi. Tranquilli! Rispondiamo a tutti. Dateci solo il tempo :)

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.