Ashley Madison, il primo sito di incontri extraconiugali

Il sito d’incontri per persone sposate Ashleymadison.com arriva in Italia. Ha un bottone di sicurezza che in un secondo chiude le pagine “sospette” e un sistema di tutela della privacy a prova di Csi.

Potrebbe essere sponsor della squadra di basket Virtus Roma. Ma la Chiesa e L’Opus Dei gridano allo scandalo.

Dopo il debutto, la polemica. Da quando Ashleymadison.com, il primo sito d’incontri per persone sposate, ha lanciato la sua edizione italiana e, successivamente, ha iniziato le trattative per diventare sponsor della Virtus Roma basket, la Chiesa e l’Opus Dei hanno attaccato duramente il portale, accusandolo di minare “l’etica degli italiani”, minacciare la famiglia e spingere le persone verso relazioni bigame.

“In realtà non è questo l’obiettivo del sito – spiega ad Affaritaliani.it in anteprima assoluta Noel Biderman, fondatore di Ashleymadison.com. Una ricerca di mercato ha rivelato, infatti, che il 30% degli utenti che si iscrivono a portali per incontri tra single è, in realtà, sposato o ha già una relazione stabile. Si tradisce su Facebook, con i siti di incontri e negare questa evidenza può rappresentare talvolta un’ipocrisia. Ci sono alcolici, sigarette, siti di scommesse che fanno da sponsor di squadre sportive. Per questi nessuno ha niente da dire…”.

Continua a leggere l’articolo completo qui

Fonte: Affari Italiani (Libero)




One Response - Add Comment

Reply