Apple, Google, Microsoft e Samsung insieme contro i furti

I vari produttori di smartphone e tablet hanno formato una sorta di alleanza per realizzare delle misure che vadano a contrastare i furti dei dispositivi mobili negli Stati Uniti.

Gli ultimi ad unirsi sono stati Apple e Samsung, già in accordo troviamo anche altri come Motorola, Nokia, Microsoft, Huawei, HTC e Google. Presenti anche i principali operatori telefonici statunitensi come Sprint, Verizon, T-Mobile e AT&T.

A partire dal 2015 tutti i terminali messi in commercio da questi produttori/carrier saranno dotati di un particolare software per scoraggiare i furti. Infatti in caso di furto il proprietario potrà effettuare un reset del dispositivo da remoto, eliminando tutti i dati e rendendolo inutilizzabile a meno che l’utente non conosca un particolare PIN/password.

Dovrebbe essere un’ottima notizia per gli utenti statunitensi, bisognerà vedere come questo sistema funzionerà nel dettaglio sperando che non ci sarà subito qualcuno che riuscirà a trovare un modo per aggirarlo.

Come abbiamo scritto si parla solo di Stati Uniti, ancora non si sa se i produttori penseranno anche ad altri Paesi e probabilmente c’è comunque bisogno della collaborazione dei vari operatori telefonici.




Reply