Apple: 300 milioni di account iCloud a rischio, ma potrebbe essere una bufala

Nuovo allarme di sicurezza per gli utenti Apple iCloud, il servizio di storage della casa di cupertino. Il team di hacker che si fa chiamare “Turkish Crime Family” sostiene, infatti, di essere in possesso di 300 milioni di credenziali di accesso del famoso servizio iCloud

Gli hacker chiedono riscatto

Sfruttando il social network “Twitter” gli hacker avrebbero minacciato Apple promettendo la cancellazione degli account (con all’interno tutti i dati dei propri utenti) se il colosso americano non gli avesse corrisposto un riscatto entro il 7 aprile.

Secondo quanto riporta Motherboard, gli hacker avrebbero inoltrato un video ad Apple in cui dimostrerebbero il reale possesso di questa lista di account, anche se la veridicità degli stessi non può essere al momento confermata.

Eccovi il Tweet di questi fantomatici hacker

Account iCloud trafugati – Potrebbe essere tutto falso

La prima cosa che non convince è quella relativa al numero degli account trafugati. La fonte della notizia (il sito Motherboard) è riuscita a comunicare con alcuni degli hacker chiedendo loro qualche informazione in più circa il numero degli account: in un primo momento si è parlato di 300 milioni di account, poi altri siti (sempre americani) hanno parlato di 599 milioni di archivi e di indirizzi mail con dominio @icloud e @me.

Beh, sicuramente qualche dubbio su tutta questa faccenda mi viene da sollevare

Altra cosa strana sarebbe l’importo richiesto per il “riscatto”: sarebbero stati chiesti “solo” 75.000 dollari ad Apple, da corrispondere in Bitcoin, Etherum o, in alternativa, con delle iTunes Gift Card dal valore di 100.000 dollari. Mi pare un pò poco per un numero cosi alto di account, non credete?

Apple al momento non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito alla faccenda, ma certamente a breve potrebbe tranquillizzare i propri utenti (o no!!)




Tags:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.