Antifurto domestico hi-tech a soli 150 euro grazie al crowdfunding

Il Crowdfunding è in grado di fare miracoli, è proprio il caso di dirlo e il progetto Canary ne è la dimostrazione tangibile. In pochi giorni il progetto ha raccolto quasi un milione di dollari di fondi, pur avendo come obbiettivo finale poche centinaia di migliaia. Il motivo del successo è presto spiegato: Canary è un piccolo antifurto domestico, supportato da un bel design e da contenuti tecnici di ottimo livello.

E’ dotato di una telecamera ad alta risoluzione con grandangolo, sensori di movimento e sensori di temperatura, umidità e qualità dell’aria. Se ciò non bastasse, Canary è controllabile anche da remoto tramite smartphone essendo collegato alla rete WiFi (in futuro adotterà anche una porta ethernet standard).

canary-with-fruit-and-phone

Il piccolo “genio della casa” è in grado di lanciare un segnale d’allarme qualora qualcuno entri nell’appartamento, è in grado di avvisare anche se la temperatura della casa subisce sbalzi improvvisi (sensore antincendio) o se vi sono rumori sospetti. Ovviamente l’utente potrà connettersi al sistema e vedere in live streaming ciò che accade. Prime consegne previste per maggio 2014.

Il costo del device è davvero invitante: 150€ ai quali vanno aggiunti circa 22 € per la spedizione in Italia ed è già possibile prenotarlo qui Ecco il video di presentazione:

 

 




Reply