Anonymous contro i pedofili

Anonymous stavolta ha deciso di scendere in campo contro i pedofili. In un videomessaggio hanno annunciato la loro nuova battaglia. Dopo aver punito le banche che voltarono le spalle a WikiLeaks, combattuto la censura cinese, vendicato la chiusura del sito MegaUpload, nel mirino degli anonimi sabotatori del web sono finiti, questa volta, i pedofili, o più esattamente i forum e i siti che espongono e sfruttano immagini di minorenni.La persona apparsa nel video ha spiegato che Anonymous punta

“a ridurre se non di eliminare questa piaga da Internet” e che “per il bene dei nostri seguaci, per il bene dell’umanità, e per la nostra soddisfazione personale si potrà espellere da Internet e distruggere sistematicamente tutti questi gruppi che continuano a operare. Anonymous riconosce la serietà di questo impegno e non si aspetta che sia completato in un breve periodo di tempo”.

Il gruppo starebbe già raccogliendo informazioni e segnalazioni in tutto il mondo per realizzare la propria opera di denuncia.

Sono infatti già stati pubblicati, sul sito di riferimento PasteBin, dati che collegano indirizzi IP degli utenti dei forum pedofili incriminati con i loro indirizzi e-mail.

La causa a difesa dei bambini suscita, naturalmente, istintiva simpatia, anche se i metodi di denuncia sommari rischiano di mettere alla gogna persone fondamentalmente innocenti.

Vi lascio al video:

Che cosa ne pensate?




Tags:

Rispondi

Notificami per e-mail

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.