Anonymous attacca il sito della Lega Nord

Il gruppo Anonymous ha deciso di punire l’onorevole Calderoli e la Lega Nord per i recenti insulti indirizzati al Ministro Kyenge. Il sito ufficiale del partito, infatti, è andato off-line ieri a causa di un attacco informatico DoS (denial-of-service). Al momento leganord.org è nuovamente raggiungibile, ma non è chiaro quanto realmente sia durata l’azione hacktivista.

La rivendicazione da parte del gruppo di hackivisti non s’è fatta attendere, ecco cosa hanno scritto sul loro sito:

Salve Leganord,
Ci rammarica dover constatare, per l’ennesima volta, come la maggior parte degli esponenti e dirigenti di quello scherzo della natura, che avete l’audacia di definire “partito politico Leganord”, siano solo degli xenofobi, razzisti e intolleranti. Un ammasso di decerebrati.
L’ On. Calderoli, fermamente determinato nel suo proposito di affossare ancora di più la già non esistente e sofferente immagine della squallida accozzaglia di zotici che tirano le redini in casa Leganord, come di consueto, si è lasciato sfuggire una ghiotta occasione per tacere,  deliziandoci con un’ altra delle sue perle di saggezza.
Senza entrare nel merito, vogliamo semplicemente far notare all’On. Calderoli come molti degli esponenti dello pseudo partito citato, assomiglino più a Neandertaliani, sia nelle fattezze che nell’acume politico, sia nel volume della materia grigia presente nei loro crani.
Cogliamo quindi l’occasione per esprimere il nostro disprezzo per l’infausta dichiarazione dell’ On. Calderoli, inviando un reclamo a mezzo doccia di pacchetti SYN TCP.

Ecco invece cosa aveva dichiarato Calderoli a proposito del Ministro Kyenge.

Io mi consolo quando navigo in Internet e vedo le fotografie del governo. Amo gli animali, orsi e lupi com’è noto, ma quando vedo le immagini della Kyenge non posso non pensare, anche se non dico che lo sia, alle sembianze di orango

Sinceramente queste non sono parole che dovrebbe dire una persona che rappresenta l’italia!!




Reply