Android vs iOS vs Windows Phone: il mobile a confronto

Se stai per comprare il tuo primo smartphone o stai pensando di fare un upgrade, sarai sicuramente curioso circa le attuali piattaforme disponibili sul mercato. Tutti naturalmente conoscono iPhone e iPad con il loro iOS, e tutti ormai conosco Android. Spesso è stato trascurato il nuovo arrivato, Windows Phone. Come si comportano queste tre piattaforme?

Abbiamo confrontato queste piattaforme in categorie distinte così da poter capire ed apprendere meglio le varie differenze esistenti tra una piattaforma e l’altra. Vediamole…

Dispositivi per piattaforma

  • Android, questo sistema operativo essendo compatibile ed adattabile quasi a qualsiasi tipo di hardware ha fatto si che esistano centinaia di smartphone diversi sul mercato
  • iOS, contando i vari dispositivi creati da Apple equipaggiati con questo sistema si arriva ad un totale di 11 dispositivi
  • Windows Phone, sistema operativo da poco presente sul mercato e sicuramente destinato a diffondersi, attualmente contiamo 20 dispositivi

App totali

  • Android: 380000+
  • iOS:  500000+
  • Windows Phone: 43000+

Dai numeri notiamo che Apple conta il maggior numero di app disponibili sul proprio store, ed a detta di qualcuno c’è più qualità e meno spazzatura rispetto al market avversario di Android. Per quanto riguarda il sistema operativo di casa Microsoft non si può ancora dare un giudizio visto che Windows Phone ancora non è presente sul mercato in modo massiccio come lo sono Android e iOS.

App ottimizzate per tablet

  • Android: centinaia?
  • iOS: 140000
  • Windows Phone:  N/A

L’iPad di Apple tutt’ora domina ancora il mercato dei tablet, di conseguenza ritroviamo nel suo app store un maggior numero di app ottimizzate per esso. Anche se la situazione del mercato dei tablet potrebbe presto cambiare Android si ritrova in una sorta di circolo vizioso, siccome i tablet non vendono perchè non ci sono abbastanza app di qualità e viceversa i developer non sviluppano app siccome non vi sono vendite. Windows Phone non è disponibile per i tablet, ma Microsoft è già a lavoro su Windows 8 per i tablet futuri.

Possibilità di installare app di terze parti

  • Android: Si
  • iOS: solo con jailbreak
  • Windows Phone: solo con jailbreak

Se sei un utente normale non dovresti nemmeno dare troppo attenzione a questo aspetto, almeno che non sei interessato ad avere la libertà di poter installare qualsiasi software tu voglia. Sia Apple sia Microsoft adottano una politica in cui un app prima di essere pubblicata debba essere prima approvata da loro. Invece l’Android Market permette di pubblicare quasi qualsiasi tipo di app (ovviamente non quelle dannose) e puoi installare anche app di terze parti anche da un sito web o da altri market non ufficiali. Per fare ciò Anche su iOS e Windows Phone è invece necessario un jailbreak. Noterai sicuramente che questo approccio aperto da parte di Google avrà anche degli aspetti negativi, come meno protezione contro i malware, ma ogni cosa ha i suoi pro e i contro.

4G

  • Android: LTE, HSPA+, WiMax
  • iOS: HSPA+
  • Windows Phone: HSPA+

Android è al momento il re del 4G. E’ stato il primo ad avere il 4G con Htc Evo 4G, primo ad avere LTE con Htc Thunderbolt, ed ora ha molti dispositivi che supportano tutti i tipi di reti 4G disponibili attualmente. Gli attuali device equipaggiati con i sistemi di Apple e Microsoft supportano per ora solo le reti HSPA+, ma sicuramente il prossimo iPhone ed i prossimi dispositivi Microsoft adotteranno anch’essi LTE.

Integrazione cloud

  • Android: app di terze parti
  • iOS: iCloud
  • Windows Phone: SkyDrive

Il cloud, la parola ormai più usata nel 2011, permette di salvare i tuoi dati su server remoti. Apple con il lancio di iOS 5 ha introdotto iCloud che ti permette di sincronizzare anche in maniera trasparente ed invisibile, i tuoi file e le tue impostazioni con tutti i dispositivi equipaggiati con iOS e Mac. Inoltre puoi anche effettuare il backup dell’intero dispositivo su iCloud.

Su Android al contrario non dispone di nessun sistema di cloud integrato, ma bisogna fare affidamento ad app di terze parti come ad esempio Dropbox.

Situazione simile per Windows Phone dove anche se esiste SkyDrive, quest’ultimo  deve comunque essere installato e gestito manualmente dall’utente

Controllo vocale

Android e Windows Phone con Android Voice Commands e Microsoft’s Tellme agiscono solo sotto dettatura e con comandi vocali ben precisi.

Apple introducendo Siri ha rivoluzionato questo modo di interagire con il proprio device, dandoti l’impressione di fare una vera e propria conversazione senza doversi ricordare dei comandi precisi. Non è perfetto in ogni aspetto, ma è in continuo sviluppo per essere migliorato. L’unica pecca è che ad oggi questa tecnologia è disponibile solo per iPhone 4S.

Navigatore GPS

Tutte le piattaforme offrono una varietà di navigatori gps, ma Android ha un grande vantaggio. Google Maps Navigation che è davvero ottimo con Android Voice Commands integrato, il tutto ovviamente gratuito. Ci sono app gratuite anche per le altre due piattaforme ma sicuramente non a livello dei servizi offerti da Google.

 

Questo articolo non serve per decretare un vincitore tra le piattaforme, ma solo per metterle a confronto in vari punti. Android domina il mercato ma iPhone ed iPad continuano ad essere i singoli dispositivi più venduti. Microsoft arriva in ritardo cercando di far diventare a tre la cosiddetta “gara” delle piattaforme mobile, ed ha bisogno di tempo per diffondersi e cercare di mettersi in pari con iOS e Android.

 



Ti potrebbe interessare:


2 Comments - Add Comment

Reply