Android O tutto ciò che sappiamo al momento

Android N sembra così nuovo e non ancora presente su molti dispositivi che già si parla di ciò che verrà, come spesso accade in tecnologia. Google, attualmente, sta già lavorando ad un’altra versione del sistema operativo più usato nel campo Mobile. Questa nuova versione di Android si chiamerà O.

Ma per cosa sta “Android O”? Molti pensano che si tratti di Oreo, ma così come quando si parlava di N per Nutella (ed invece era Nougat), non si potrà sapere fino all’ultimo.

Quando verrà presentato? Probabilmente durante il mese di Maggio, fra il 17 ed il 19.

Che funzioni possono esserci in più, rispetto ad Android 7?

Nuove notifiche. Potrebbe esserci la possibilità di sincronizzate tra i vari dispositivi le notifiche e la possibilità di ordinarle in maniera intelligente. Dovrebbe cambiare anche l’aspetto delle notifiche che dovrebbero avere alcune funzioni dinamiche, come le date del calendario, e nuovi badge di notifica, simili a quanto già visto su launcher di terze parti.

Picture-in-picture: La funzione con “finestre flottanti” già vista su Android TV potrebbe approdare presto anche su smartphone e tablet, facendo la felicità degli utenti con terminali dallo schermo molto ampio.

Copia ed incolla intelligente. Una delle funzioni più speculate è il copia ed incolla che “capisce” di cosa stiamo parlando e in base all’app che stiamo usando ci permetterà d’incollare una serie di testo in aggiunta per creare frasi compiute.

Ad esempio se abbiamo un appuntamento presso un luogo e non sappiamo a che ora aprono, possiamo copiare gli orari e quando li andiamo ad incollare in una chat, verrà automaticamente aggiunto “Aprirà alle…” per farci risparmiare tempo.

Naturalmente possiamo selezionare la frase che più riteniamo adatta, o scrivere la nostra. E’ probabile che questa funzione verrà rilasciata per Gboard.

Riconoscimento intelligente delle informazioni. Una cosa già presente da tempo per gli User Apple, è probabile che Android O sia capace di riconoscere alcune parti di testo come indirizzi ed altro ancora e connetterle alle Apps adatte.

Ad esempio se ci viene fornito un indirizzo in semplice testo, possiamo premerci sopra a lungo e verrà aperto Google Maps.

Gesti intelligenti. Qualcosa di già presente nei cellulari LG e Huawei, sembra che Google stia lavorando ad un sistema di gesti intelligenti che possono aprire diverse Apps. Ad esempio disegnando una particolare forma sullo schermo o una lettera, questa aprirà l’App assegnata.

Al momento, questo è tutto ciò che si sa a proposito di Android O. Non ci rimane che aspettare Maggio o i successivi rumors che certamente arriveranno




Tags:

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.