Android colpito da worm che sfrutta gli SMS

Su Android è stato scoperto un nuovo worm chiamato Selfmite contenuto all’interno di applicazioni di origini sconosciute.

Vi ricordiamo che di default su Android è possibile installare solo applicazioni certificate dal Google Play ma viene comunque data la possibilità all’utente, tramite un check nelle impostazioni, di poter installare qualsiasi applicazione. Purtroppo moltissimi utenti danno poca importanza a questa impostazione disabilitandola prontamente nel momento in cui vogliano installare app provenienti da altre fonti che, tra l’altro, nella maggior parte dei casi trattano app piratate.

Selfmite è un worm basato sugli SMS ed infatti appena insediatosi va a leggere la rubrica del malcapitato inviando SMS a 20 contatti. All’interno di questi SMS vi è un link che se aperto dal destinatario da la possibilità al worm di diffondersi ulteriormente.

In realtà il reale obiettivo di Selfmite è quello di lucrare sfruttando o meglio, truffando, un network pubblicitario ed un’app che ha delle campagne su di esso. Selfmite propone l’installazione di Mobogenie, un market Android alternativo, riuscendo a monetizzare ogni installazione grazie al network pubblicitario. Quindi, oltre agli utenti, anche gli sviluppatori che pubblicizzano le loro app possono essere colpiti ritrovandosi a pagare campagne pubblicitarie sfruttate illegalmente che non porteranno comunque alcun beneficio.

Gli indirizzi URL utilizzati da Selfmite sono già stati segnalati a Google che li ha subito bloccati.




Reply