Anche il Natale si riscopre tech e digitale

Tradizione sì, ma con un pizzico (anzi, molto più) di innovazione: gli italiani stanno mescolando sempre più questi due aspetti, soprattutto quando si parla di Natale, che ormai ha assunto dei connotati innovativi che comunque non tradiscono la sostanza di questa importante e attesa festività. 

Messaggi d’auguri

Soltanto un anno fa raccontavamo della possibilità di scambiarsi auguri e messaggi bene auguranti utilizzando il Web come “fonte di ispirazione“: a distanza di 12 mesi, un bn ci rivela non solo che questa modalità di è praticamente diventata d’uso comune, ma anche che più in generale la Rete e i social sono diventati i nuovi alleati anche nella ricerca del regalo giusto da mettere sotto l’albero.

Potrebbe interessarti: i video per gli auguri di natale.

L’anno di Whatsapp

Una recente indagine Doxa, infatti, offre un’interessante analisi del “nuovo” Natale degli italiani, che sembra assumere sempre più i contorni della virtualità e del digitale: guardando soltanto ai citati messaggi di auguri, per quasi il 90 per cento degli intervistati è sufficiente scambiarsi qualche parola in maniera virtuale tramite cellulare, ritenuta una modalità più comoda che crea meno “sbattimento” rispetto alle telefonate o agli incontri di persona.

Inoltre, tre italiani su quattro sono favorevoli e ben disposti a creare gruppi whatsapp dedicati allo scambio di foto o auguri, da far proseguire almeno fino all’Epifania.

Le foto di Natale

Grandi protagonisti di questi messaggi 2.0 sono ovviamente immagini e video: l’81 per cento degli italiani ammette di condividere e postare sui vari social foto e immagini il giorno di Natale, con alcuni “scatti” e soggetti che sono ritenuti immancabili.

Il primo è il classico albero di Natale, ma molto gettonati sono anche la tavola imbandita, i singoli piatti casalinghi serviti e, tendenza in forte aumento, il “selfie” benaugurante, ancor meglio se coinvolge l’intera famiglia riunita attorno al tavolo.

Un Natale sempre più tech

Ma il Natale 2017 in Italia sarà all’insegna della tecnologia anche in tanti altri aspetti, come l’organizzazione di serate e festeggiamenti: per il 70 per cento degli intervistati dalla Doxa, infatti, la gestione di questi appuntamenti avviene online o tramite Whatsapp, mezzo prioritario anche per definire il menu del pranzo.

Non solo: anche la letterina a Babbo Natale diventa virtuale, o spesso si trasforma in conversazione via chat, visto che il 57 per cento delle persone si scambia messaggi per decidere i regali da fare o comunica direttamente in questo modo cosa desidera ricevere (21 per cento).

Per i regali si studia sul Web

Anche chi invece non ha ricevuto l’imbeccata giusta si affida comunque ai mezzi digitali per trovare ispirazione sulle strenne: le classiche vetrine dei negozi non sono più la fonte primaria per avere una illuminazione, perché quest’anno sono soppiantate dalle notizie che si possono trovare online sul Web o, ancor di più, sulle bacheche dei social media, a riprova di come il mondo digitale stia ormai diventando fondamentale nelle nostre giornate e anche in eventi tradizionali come il Natale.

Il paniere dei regali di Natale

Ovviamente cambiano anche le modalità di acquisto degli stessi regali, perché gli italiani stanno diventando sempre più bravi a ricercare i prodotti anche online, approfittando di prezzi inferiori e consegne a domicilio che semplificano la vita.

E se il “paniere” degli acquisti non cambia molto, tra le nuove tendenze bisogna registrare quella dell’impiego dei coupon di sconto per risparmiare (anche) sulle strenne: navigando online è possibile anche trovare interessanti portali di codici sconto come esempio Piucodicisconto.com, adatto a chi non vuole perdere tempo nella difficoltosa ricerca di questi “codici sconto” segreti offerti dai maggiori portali di vendita online.




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.