AMD Bulldozer cambia in Trinity

AMD, in continua corsa contro Intel, rivede le sue soluzoni Bulldozer che ben presto si evolveranno in una nuova architettura rivista: Trinity

AMD sta puntando tutto verso le soluzioni APU ( Accelerated Processing Units ) dato il successo avuto in questa direzione ai danni della rivale Intel. Le nuove APU A-Series proporranno un incremento di prestazioni doppio per ogni watt utilizzato. Queste APU sono frutto della fusione di nuovi studi derivati dalla Seconda Generazione di Bulldozer (Piledriver) che grazie alla Tecnologia Turbo Core riescono a garantire un margine prestazionale elevato rispetto alle generazioni precedenti.

AMD propone all’interno una soluzione indicata genericamente come Radeon HD 7000, dove trovano spazio il supporto alle DirectX 11 e un margine migliorativo rispetto al predecessore Llano del 50 %. Il vero punto di forza è la sinergia sviluppata tra CPU e GPU integrata che insieme fanno fare numeri notevoli in termini di calcoli al secondo (700 GFlops).

Tutto questo, è fatto comunque nei termini del risparmio, essendo lo scenario principale puntato ai dispositivi portatili. Tanto è vero che le nuove soluzione faranno capo a A10-4600M, un processore dai numeri davvero notevoli per portatili:

  • Da 2.3 Ghz a 3.2 Ghz
  • 4MB Cache L2
  • 384 Core in GPU Radeon
  • 35 W di consumo

 




Reply