Adolescenti e Facebook: il social che passa di moda, ma Zuckerberg…

Il rapporto tra gli adolescenti e i social network è sempre più intenso, eppure pare che stando a recenti sondaggi i giovani considerano Facebook un po’ demodé.

Il fatto però che il social network blu possa passare di moda non preoccupa il suo creatore, Mark Zuckerberg, forte per la chiusura di uno splendido trimestre, il primo positivo e che rilancia il marchio da quando il social network è entrato in borsa.

Il papà di FB infatti non teme l’abbandono da parte dei teenager, perché è cosciente che per gli adolescenti il social network è diventato un mezzo irrinunciabile di comunicazione, incontro e scambio:

Basandoci sui nostri dati, questa affermazione semplicemente non corrisponde alla verità. Noi abbiamo penetrato la fascia demografica dei teenager in modo completo da un bel po’ di tempo.

In pratica dati discordanti con quella che sembra invece l’inversione di tendenza della popolazione di adolescenti; ma quali motivazioni spingerebbero i ragazzi a rinunciare a Facebook?

Innanzitutto il controllo dei genitori che non è mai ben gradito, e soprattutto il rischio di non avere la propria privacy; inoltre i ragazzi sembrano non amare le discussioni e i dissidi che nascono sulla piattaforma, per gelosia o invidia. Scuse insufficienti secondo Zuckerberg, che non è per niente preoccupato.

 




Tags:

Reply