Addio iPod Nano e Shuffle: Apple li manda in pensione

Apple iPod Nano, presentato la prima volta nel 2005, è stato per tanti e tanti anni un must dei prodotti da avere per tutti gli appassionati di musica. La notizia che vi segnaliamo oggi è che l’Apple ha deciso di mandarlo in pensione.

Nella linea dei player musicali Apple resta solo l’iPod Touch, che viene potenziato nella memoria e sfoggia ora prezzi più bassi rispetto a quelli che eravamo abituati a vedere.

Ipod Nano e Shuffle: Addio per sempre

Il motivo è facile da intuire: Gli smartphone. Questi dispositivi sempre più all’avanguardia nelle innovazioni hanno oramai inglobato anche le funzionalità di player musicali che, di fatto, già da qualche anno, rendono inutili altri dispositivi di questo tipo.

Oltre agli smartphone c’è da considerare che dal 2005 ad oggi ci sono numerevoli servizi di streaming musicale, su tutti spotify. Nell’era dello streaming, inoltre, l’Ipod Nano e Shuffle erano gli unici due modelli privi di connessione dati e quindi relegati all’ascolto di musica scaricata. Preistoria ormai in ambito Hi-Tech, non avere connessione ad internet.

Finisce un’era che ha cambiato le sorti di Apple e ha rivoluzionato il modo di ascoltare la musica.

Chiudiamo con una frase detta da Steve Jobs alla figlia (almeno nel film del 2015 cosi è stato detto) molto bella e significativa sulla sua volontà e capacità di leggere il futuro sempre in anticipo rispetto agli altri:

Ti metterò la musica in tasca, mille canzoni in tasca, perché non siamo selvaggi, e tu non puoi andare in giro con quel mattone al collo.

disse alla figlia che cammina con un ingombrante walkman.

Ed in effetti Jobs ha mantenuto questa promessa ma anche tante altre, non credete?



Ti potrebbe interessare:


Tags:

Reply