Acqua trasformata in petrolio, possibile grazie ai tedeschi

Una società tedesca, la Sunfire GmBH, è riuscita a costruire un macchinario in grado di produrre petrolio e i suoi derivati partendo dall’acqua.

Nonostante quello che è in grado di produrre di certo non è ecologico resta comunque una grande invenzione e alternativa per non dipendere dalle risorse naturali limitate.

Il processo utilizzato è il Fischer-Tropsch sfruttando in aggiunta pile a ossido solido. Si parte da una combinazione di acqua (H2O) e biossido di carbonio (CO2) dai quali vengono estratti idrogeno (H2) e monossido di carbonio (CO) così da poi poter sintetizzare gli idrocarburi.

Inoltre il macchinario riesce a raggiungere anche una efficienza del 70% dato che ai fini del processo l’acqua viene trasformata in vapore che viene rimesso in circolo per generare altro vapore.

sunfire_t

La società è molto soddisfatta del prototipo che hanno realizzato, il quale è in grado di produrre un barile di petrolio al giorno. L’unico problema per il momento è il costo di produzione dato che per la realizzazione di questo prototipo c’è voluto un investimento a sette zeri per la maggior parte coperto da finanziamenti pubblici devoluti alla ricerca.

Il CTO della Sunfire  ha fatto sapere che ora tutti dipenderà dall’approvazione di leggi che andranno a regolamentare questo nuovo sistema per la produzione di idrocarburi così da riuscire a sostituire i combustibili fossili.




Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.