A scuola con lo smartphone…per giocare!

La maggior parte di noi è ormai dotato di uno smartphone: che si tratti di un Android o di un Iphone e le nuove generazioni mostrano una dimestichezza crescente con le nuove tecnologie.

Ma quando i ragazzi utilizzano i loro cellulari e soprattutto quali app scaricano di più?

La MocoSpace, azienda che sviluppa giochi per dispositivi mobili, ha svolto un’indagine riguardo l’utilizzo degli smartphone: su un campione di 10.000 persone è emerso che il 31% dei device viene utilizzato a scuola.

Smartphone a scuola

L’utilizzo durante le ore di lezioni va dai giochi (il 10%) alla conoscenza di nuove persone per relazioni sociali e intime  (9 e 3%); le app dei giochi hanno rivoluzionato anche il mercato dei giochi su console: con lo smartphone si può  giocare sempre e comunque, e a quanto pare, anche a scuola.

Ovviamente questo comporta una dispersione della capacità di attenzione da parte degli studenti e soprattutto nell’educazione degli stessi.

Non credo che la colpa di questo problema possa essere completamente addossata agli insegnanti che rendono le lezioni poco interessanti: basta fare solo un passo indietro di qualche anno per capire che l’istituzione scolastica e l’educazione degli adolescenti in genere, hanno perso il valore e il rispetto che meritano.

I tempi sono cambiati è vero, ma proprio per questo motivo è necessario un modello educativo che sia al passo con le tecnologie e che soprattutto ne dimostri i limiti e i pericoli.

Una sola domanda: ma se a scuola gli studenti usano lo smartphone, quando troveranno il tempo per socializzare ?




Reply