80 miliardi sprecati dai dispositivi in standby

Un rapporto dell’Agenzia internazionale per l’energia riporta che ci sono 14 milioni di dispositivi connessi ad internet con un consumo di elettricità pari a circa 80 miliardi.

Nel 2013 il consumo è stato di 616 TWh (terawattora) di cui pare che 400 siano solo uno spreco causato da dispositivi inefficienti in standby.

Un quantitativo di corrente che puo’ essere sufficiente a soddisfare il fabbisogno di intere nazioni come quella del Regno Unito.

Inoltre con l’avvento dell’Internet delle Cose (ovvero ogni tipologia di apparecchio elettrico collegato in rete) questi consumi continueranno a salire vertiginosamente e si stima che entro il 2020 lo spreco di energia elettrica arriverà a costarci ben 120 miliardi di dollari. Spreco che se si riuscirebbe a tagliare potrebbe consentire di chiudere 200 centrali elettrice alimentate a carbone che producono 600 milioni di tonnellate di CO2.

Stime e resoconti impugnati dall’AIE che richiede lo sviluppo di nuove tecnologie di standby più efficienti.




Reply