10 app gratuite che gli utenti Mac dovrebbero sempre avere

Il Mac App Store ci rifornisce di fantastiche release ogni giorno ma le app più utili che si accaparrano lo show esistono già da tempo.

Alcune delle più brillanti applicazioni per Mac potrebbero non essere veramente nuove ma fanno comunque riferimento a tutti gli utenti, sia ai nuovi sia a quelli più esperti.

Alcune di queste applicazioni per Mac possono anche aiutare i nuovi utenti a familiarizzare con OS X. Queste applicazioni di facile utilizzo sono un must che tutti dovrebbero avere.

1) iBackup

iBackup è un eccellente rimedio per la rottura di hard disk, cancellazione accidentale di files e per altre disavventure che possono accadere. iBackup è un buon programma per eseguire backup e ripristinarli anche insieme alle preferenze delle varie applicazioni. E’ ormai divenuto uno standard per mettere al sicuro file e cartelle. Inoltre, iBackup da all’utente la possibilità di effettuare backup selettivi, o di sincronizzare solo i backup dei file che sono stati alterati. Puoi utilizzare un backup/restore interattivo schedulando anche backup per date future. iBackup contiene anche la funzione di drag and drop per backuppare o ripristinare file al volo.

2) Adium

Questo è un client versatile di messaggistica istantanea con un interfaccia elegante. Adium supporta la maggior parte dei protocollo di messaggistica come: AIM, Yahoo, MSN, Jabber, ICQ, iChat, Google Talk e tanti altri. Per quelli che hanno bisogno di chattare con più persone contemporaneamente, la feature di tabbing di Adium sarà veramente utile. Supporta anche l’Off-the-Record Messaging ovvero ti da la possibilità di di effettuare conversazioni private, con utenti anche di altri sistemi operativi, anche in modo non istantaneo quando ad esempio uno degli utenti con cui si vuole parlare è offline. Le funzionalità di Adium ed il suo stile possono anche essere migliorati attraverso librerie di add-ons con suoni ed immagini.

3) Evernote

Quest’applicazione per salvare appunti, molto utile per l’organizzazione personale, ora è disponibile sul Mac App Store. E’ un app estremamente popolare, ricca di molte funzionalità. Puoi catturare e conservare di tutto all’interno del database di Evernote che inoltre può essere sincronizzato con diversi dispositivi come l’iPad e l’iPhone. Tutte le informazioni, i documenti, le note e le immagini importate sono processate con una tecnologia di OCR. Questo permette che tutto sia facilmente cercabile all’interno del nostro database. Non dovrai più preoccuparti dove hai salvato un importante documento. Evernote è un app gratuita ma esistono anche delle funzionalità addizionali come la ricerca all’interno di PDF e storage illimitato per 5 dollari al mese.

4) Quicksilver

Quicksilver è un applicazione altamente estendibile che migliora la produttività e la facilità di utilizzo del nostro sistema. Può cercare le applicazioni e lanciarle attraverso pochi battiti di tastiera, riducendo il consueto disordine di icone. Qualsiasi file trovato con Quicksilver può essere manipolato come vuoi – può essere inviato via email, compresso, o uploadato su un server. La collezione di plug-in e di moduli di Quicksilver ti consentono anche di visualizzare informazioni su iTunes, eseguire operazioni a linea di comando e può essere integrato con Cyberduck, Safari e Firefox. Se si hanno dei malfunzionamenti con un aggiornamento di sistema o con un software, dati e file importanti potrebbero essere perduti ma con Quicksilver questo non può accadere.

5) Nvu

Questa applicazioni è stata creata essenzialmente come una piattaforma di authoring open source e le sue funzionalità fanno di esso un buon sostituto per altri software costosi come Microsoft Frontpage e Adobe Dreamweaver. Nvu è stato designando tenendo a mente gli utenti più principianti ed infatti è una delle soluzioni più azzeccate per gli amatori. Gli utenti possono prontamente passare dal codice alla finestra di progettazione con un interfaccia a tab. Nvu integra anche funzionalità per gestire file attraverso FTP, così da poter aggiornare il tuo sito facilmente senza ricorrere ad altre applicazioni.

6) Firefox

Safari è buon browser per navigare in rete sul Mac ma Firefox ha un archivio che contiene una quantità enorme di estensioni, temi e toolbars che fanno di esso un browser superiore. Firefox supporta tantissime shortcut attraverso la tastiera e la sua funzione di ricerca è più robusta rispetto a Safari.

7) TextWrangler 2

TextWrangler è un editor di testo molto potente della Bare Bone’s Softare, permette agli utenti di effettuare l’editing di qualsiasi file su Mac. Infatti è considerato uno degli editor di testo più completi, supporta le gestione di file su FTP e può cercare  differenze comparando una coppia di file. Insomma un perfetto editor di testo per i principianti come anche per i più esperti. TextWrangler 2 può essere aggiornato a BBEdit che aggiunge il supporto a server subversion e a web authoring professionale.

8) Stuffit Expander

Stuffit Expander, ovviamente un app gratuita, è utilissima per gli utenti Mac. Puo’ essere usato per aprire qualsiasi tipo di file compresso presente sul sistema. Mac OS X già è in grado di decomprimere file .zip, ma Stuffit Expander ci da la possibilità di comprimere e decomprimere file e cartelle in tantissimi altri formati come .rar, .sitx, .sit, .tar, .tgz e tanti altri.
Se stai cercando una soluzione completa per gestire gli archivi su Mac, potresti anche aver bisogno di dare un occhiata a Stuffit Expander Deluxe. Quest’ultima versione è più veloce ed ha  un algoritmo di compressione più efficiente.

9) Cyberduck

Gli utenti Mac che cercare un client FTP completo trovano una perfetta soluzione con Cyberduck. E’ un potente client open source per FTP ed STP con un interfaccia facile all’utilizzo. Cyberduck include il supporto per: connessioni multiple, resume dei download, trasferimenti ricorsivi, segnalibri e sincronizzazione di cartelle. Funziona molto bene con le tecnologie di Mac OS X come Spotlight, Bonjour, Keychain e AppleScript.
Cyberduck si integra perfettamente anche con editor di testo esterni come BBEdit, TextWrangler e Smultron.

10) AppCleaner

I Mac sono conosciuti per avere delle facili procedure per installare e disinstallare le app. Per installare la maggior parte delle mac app, c’è solo bisogno di fare un drag and drop nella cartella Application. Per disinstallarle, ovviamente, un drag nel cestino. Ma la storia non finisce qui. Ci possono essere una serie di misteriosi file lasciati sul tuo Mac quando disinstalli un app. Essi non fanno alcun danno al tuo sistema ma siccome stai disinstallando l’app interessata non hai bisogno di questi file che occupano solo spazio sul tuo disco. AppCleaner risolve questo problema. Le applicazioni da disinstallare invece di buttarle nel cestino le dragghiamo su AppCleaner che troverà tutti i file dell’applicazione in questione e quindi ci permettera di eliminarli completamente.

 



Ti potrebbe interessare:


Reply