Windows 10, per un bug si poteva installare da solo

Si è proprio cosi amici lettori. Stando alla scoperta fatta da Peter Bright, giornalista di ArsTechnica, in Windows Update, l’aggiornamento a Windows 10 in alcuni PC era selezionato di default e questo portava alla conseguente installazione automatica del sistema operativo, magari contro il volere dell’utente.

Questa anomalia, che per qualcuno era sinonimo di una forzatura da parte della casa di Redmond, è in realtà un errore tecnico ammesso dalla stessa Microsoft. La redazione di ArsTechnica ha contattato Microsoft che ha confermato che trattasi di un loro problema.

Questo significa che adesso ci sarà la solita notifica che informerà l’utente della disponibilità dell’esistenza e del fatto che il suo PC può ospitare il sistema operativo.

A dire il vero, sui 5 PC che gestisce il sottoscritto, in nessuno di essi Microsoft fa “forzato” l’aggiornamento. Semplicemente è apparsa l’icona sulla barra che indicava che potevo passare a Windows 10. A voi è capitato il contrario?




Reply