Windows 10 diventa un aggiornamento RACCOMANDATO

Stando ai dati di NetMarketShare, Windows 10, sistema operativo Microsoft lanciato a luglio 2015, è il secondo sistema operativo più usato su PC desktop; Supera di misura Windows XP ma continua a essere parecchio distanziato da Windows 7. Anche per questo motivo Microsoft continua a segnalare agli utenti l’aggiornamento e dal 1° febbraio l’insistenza aumenta ancora di più.

Da 1° febbraio 2016, infatti, la casa di Redmond, ha iniziato a rendere esecutive le sue nuove policy in materia di upgrade a Windows 10. Microsoft, dunque, a partire da ieri ha reso più facile l’esperienza di migrazione alla nuova piattaforma.

Il servizio Update, integrato all’interno di tutte le versioni di Windows, serve “normalmente” a mantenere i PC aggiornato, scaricando e installando periodicamente e automaticamente tutte le novità più importanti fornite da Microsoft tramite la connessione a Internet. L’installazione di Windows 10 finora era rimasta tra gli aggiornamenti facoltativi per via delle dimensioni del download necessario e del suo impatto sul sistema.

Da ora invece tutti gli utenti si troveranno il nuovo sistema operativo pronto per essere installato. L’installazione, comunque, non partira in nessun caso in automatico. Sarà sempre l’utentea dare l’OK




Reply