Windows 10 Creators Update: è questo il futuro di Microsoft

Ieri (ore 16.00 in italia) la Microsoft ha tenuto un evento di presentazione delle sue ultime tecnologie. Si sapeva che si sarebbe parlato molto di Windows 10, sistema operativo multi-piattaforma su cui la casa di Redmond punta parecchio. E proprio di Windows 1o s’è parlato con l’annuncio di Windows 10 Creators Update, il prossimo aggiornamento corposo che riguarderà Windows 10.

Quest’aggiornamento arriverà presumibilmente verso marzo/aprile 2017 e che ad oggi era onosciuto con il nome di Windows 10 Redstone 2.

Le aree che interesseranno questo aggiornamento sono fondamentalmente tre (logicamente i fix e le novità saranno molte di più, solo che su queste tre Microsoft ha voluto dare qualche particolare in più)

  1. Ampliare l’utilizzo della mixed reality (realtà mista) e del 3D
  2. Gaming: nello specifico riguarda la possibilità offerta ai giocatori di poter sperimentare la migliore esperienza d’uso nei giochi in 4K e nel game broadcasting
  3. Mettere a disposizione un modo più veloce per collegarsi e condividere “cose” con le persone che contano per loro di più(amici, lavoro, famiglia)

Mixed Reality

Nel primo caso gli esempi sono Paint 3D e PowerPoint, due dei software che sicuramente conosciamo tutti e che permetteranno di creare immagini o presentazioni in 3D. Non ci sarà bisogno, quindi, di ricorrere a nessun’altro programma se vogliamo creare facilmente ricordi virtuali e allo stesso tempo reali.

Gaming

Per quanto riguarda il mondo dei giochi e dei video-giocatori la novità che porterà Creators Update riguarderà lo streaming tramite Beam, piattaforma dell’omonima società acquisita recentemente da Microsoft che permette a chi sta guardando una trasmissione in diretta di interagire: inviare suggerimenti, ad esempio.

Il tutto avverrà senza lag, promette l’azienda di Redmond, tanto su Xbox One e Xbox One S quanto su PC Windows 10.

Grazie alla potenzialità dello strumento (sempre Microsoft) Xbox Live, si potranno organizzare tornei personalizzati: basterà scegliere un gioco, scegliere un nome da dare al torneo, data e ora di inizio e le modalità di gioco, e al resto penserà il sistema

Le persone che contano al centro di Windows

Mettere le persone che “contano” al centro della nostra esperienza d’uso di Windows 10, sia in ambito lavorativo che personale. E’ questo il terzo aspetto importante che Microsoft ha voluto affrontare.

L’utente, infatti, potrà mettere degli “collegamenti” dei contatti preferiti direttamente sulla propria taskbar e da qui, con un semplice click, potrà condividere in modo semplice e veloce qualsiasi cosa – che si tratti di un documento, foto, filmato o qualsiasi altra cosa

Pe ogni contatto da noi scelto come “preferito” sarà disponibile una scheda dedicata in cui saranno racchiuse le applicazioni di messaggistica per centralizzare la comunicazione con loro.

Eccovi un video introduttivo




Reply