Whatsapp: i messaggi che invii in questa chat e le chiamate sono ora protetti con la crittografia end-to-end

Altra novità sul fronte Whatsapp. Il famoso client di messaggistica per smartphone ha introdotto la criptazione end-to-end dei messaggi e delle chiamate. Come funziona questo tipo di crittografia?

Il funzionamento è abbastanza semplice. I messaggi che vengono mandati su WhatsApp saranno crittografati e potranno essere letti solo dalla persona a cui li avete mandati; logicamente se si tratta di un gruppo alle persone. Come ha spiegato WhatsApp in un post sul suo blog ufficiale, la crittografia dei messaggi darà più sicurezza alle comunicazioni rendendo illeggibili i messaggi da persone malintenzionate, hacker o anche WhatsApp stessa.

Ecco il messaggio scritto sul sito

L’idea è semplice: quando mandi un messaggio, l’unica persona che può leggerla è la persona o il gruppo a cui lo hai mandato. Nessun altro può vedere cosa c’è nel messaggio. Non i criminali informatici. Non gli hacker. Non regimi oppressivi. Nemmeno noi. La crittografia end-to-end aiuta a rendere le comunicazioni fatte con WhatsApp private, come quelle che si fanno di persona.

A differenza di altri sistemi di crittografia, quello end-to-end utilizzato da WhatsApp offre il più alto livello di protezione della privacy in quanto assicura che solo gli interlocutori delle conversazioni possono leggere, ascoltare e riprodurre i messaggi.

Dunque con tale sistema nemmeno WhatsApp sarà in grado di ficcare il naso nelle nostre comunicazioni e tanto meno entità terze




Tags:

Reply