Whatsapp e quel messaggio della crittografia che appare con barcode, cosa bisogna fare?

In questi giorni si parla molto di Whatsapp e delle innovazioni introdotte. Si va dalla formattazione del testo (Grassetto e corsivo) alla chat criptata end-to-end. Di cosa si tratta? Molti utenti si sono trovati di fronte una schermata del genere e ci hanno chiesto informazioni

whatsapp end to end

Diciamo subito che questo tipo di novità introdotta NON CAMBIA nulla dal punto di vista dell’utente se non un miglioramenti in termini sicurezza (visto che non sarà possibile per un terzo soggetto intercettare i messaggi e le chiamate via WhatsApp mettendosi in ascolto tra il vostro dispositivo e il server).

Questo sistema di cifratura, tra l’altro, è concettualmente simile a degli altri servizi popolari tipo di iMessage (di Apple) e di Telegram(app concorrente di Whatsapp).

I messaggi verranno criptati con una chiave di cifratura che si trova unicamente sul vostro dispositivo. Per poter leggere le conversazioni sarà quindi necessario avere accesso fisicamente ad uno dei due smartphone che si scambiano i messaggi.

Cosa dovrete fare voi?

Assolutamente nulla perché sarà l’app a fare il lavoro di cifratura e di decrittazione, i messaggi continueranno quindi ad arrivare così come sono sempre arrivati.

Se si tocca il messaggio in blu con il dito, appare una nuova finestra di dialogo che ribadisce il fatto che i messaggi di quella chat siano protetti e poi offre tre possibilità:

  1. “Ok”
  2. “Conferma”
  3. “Per saperne di più”

Scegliendo OK si torna alla chat principale, se si sceglie di ottenere altre informazioni si viene reindirizzati ad un sito di WhatsApp, mentre se si sceglie “Conferma” si ha la possibilità di verificare manualmente che la chat sia effettivamente protetta dalla crittografia.

Per fare questo WhatsApp permette di confrontare UN BARCODE (quello della foto) seguendo la stessa procedura su entrambi i dispositivi di quella chat, oppure permette di scannerizzare con uno dei due dispositivi un QR code che si può fare apparire sull’altro dispositivo, sempre toccando il messaggio e scegliendo “Conferma”.

È un procedimento un po’ macchinoso e di fatto non così importante: la crittografia è già attivata anche senza fare nulla




Tags:

Reply