Virus Polizia penitenziaria su Android, ecco come rimuoverlo

La polizia penitenziaria è un organo di polizia italiano che si dedica per lo più a gestione e al controllo delle persone sottoposte a provvedimenti di restrizione o limitazione della libertà personale(in carcere insomma). In linea di massima non ha nulla a che vedere con azioni informatiche, semmai in questo caso c’è la Polizia Postale, un organo preposto proprio a questo.

Già questo, di per se, dovrebbe far pensare ad un virus/truffa. Ma ci rendiamo conto che a sentire la parola POLIZIA fa sempre paura

Ma cosa succede?

Questo virus nasce qualche anno fa su PC (2012 circa) e adesso s’è evoluto e ha iniziato a fare il suo debutto anche sugli smartphone, vista la loro diffusione sempre più capillare. Nella maggior parte dei casi da noi analizzati questo “virus” viene infetta gli smartphone (se cosi si può dire) tramite il browser del dispositivo, rendendo di fatto la navigazione ad internet impossibile.

Siamo riusciti a rimuovere il virus da alcuni terminali Android eseguendo una pulizia dei dati salvati dal browser internet, questo proprio perché il malware viene preso dopo l’installazione di alcune app

Come eliminare il virus?

Per rimuoverlo consideriamo due casi. Il primo (non invasivo) e l’altro più invasivo.

SOLUZIONE 1 (virus meno invasivo)

Prima di tutto andiamo a cercare cosa ha causato il problema all’interno del vostro dispositivo.

Andiamo in IMPOSTAZIONI –> GESTIONE APPLICAZIONI –> SCARICATE

oppure(dipende dai dispositivi e dalle versioni di Android)

IMPOSTAZIONI –> APP –> SCARICATE

e verificate se c’è qualche APP strana scaricata da poco(ordinate per le più recenti). Se qualche app non la conoscete, nel dubbio, rimuovetela.

Successivamente spostiamoci in “tutte” le applicazioni e cercate BROWSER o INTERNET (dipende sempre dalle versioni di Android). A questo punto fate prima “Termina” e poi “Cancella dati”. Su alcune versioni, invece, il tasto termina si chiama “Arresto”.

Ecco, adesso una volta rifatto il riavvio del dispositivo il telefono non dovrebbe presentare più anomalie. Se non avete ancora risolto, fortunatamente, il malware è riconosciuto dai principali motori di scansione antimalware: quindi, probabilmente, questo è un motivo in più per installare una buona app antivirus su Android.

SOLUZIONE 2 (virus più invasivo)

In questo caso il vostro dispositivo(anche dopo il riavvio) risulta inutilizzabile. A tal proposito, quindi, occorre avviare l’apparato in Modalità Provvisoria(si, avete capito bene esiste anche per Android), in modo tale che alcune funzionalità (quali quella della rete ad esempio) risultino disabilitate all’avvio

Come accedere in modalità provvisoria?

Purtroppo i dispositivi Android non hanno una guida “standard” per accedere a questo tipo di modalità. La funzionalità varia di fornitore in fornitore. In Questo articolo vi forniamo una sorta di guida per i fornitori “più famosi”

DISPOSITIVI ANDROID “GENERICI”

Sui dispositivi che hanno Android cosi come uscito da Google, cioè senza modifiche da parte del produttore(come ad esempio i NEXUS),  per accedere alla modalità provvisoria è tipicamente necessario mantenere premuto il tasto di accensione/spegnimento fino alla comparsa del menù Opzioni dispositivo. A questo punto, bisognerà mantenere premuta la voce Spegnimento fintanto che Android non richiederà se si desidera riavviare il dispositivo mobile in modalità provvisoria. Per riavviare Android nella modalità classica, si dovrà semplicemente riavviare il dispositivo mobile. Qualora il device dovesse nuovamente accedere alla modalità provvisoria, bisognerà nuovamente mantenere premuto il tasto accensione/spegnimento del dispositivo quindi tenere premuto sulla voceSpegnimento o Riavvia, così come fatto in precedenza.

SAMSUNG

Per la maggior parte dei Samsung Galaxy la procedura è la seguente: Spegnete il telefono successivamente accendetelo tenendo premuto il pulsante laterale Volume Giù fino a quando appare la schermata di blocco di android. Verificare che in basso a sinistra appaia la scritta Modalità Provvisoria.

Alcuni modelli di Galaxy S e per il Galaxy S4 la procedura è diversa. Accendere il dispositivo premendo e rilasciando il tasto soft touch sinistro fino a che non compare la schermata principale del telefono.

HTC

Anche in questo caso le soluzioni variano di modello in modello, consigliamo di provare, come già visto per altri smartphone e tablet, a spegnere completamente il dispositivo e a riaccenderlo tenendo premuto il pulsante “Volume giù” alla comparsa del logo del produttore. Su alcuni dispositivi, può essere necessario accedere alle impostazioni energetiche di Android e disattivare l’opzione “Avvio veloce”. Spegnendo il dispositivo e riaccendendolo mantenendo premuto il tasto “Volume giù”, si dovrebbe poter accedere alla modalità provvisoria

MOTOROLA

Provate a fare la soluzione proposta nei dispositivi “generici”. Se non dovesse funzionare provate anche in questo caso la soluzione proposta, cioè quella del “volume giù”.

Una volta avviato il dispositivo in modalità provvisoria procedete con l’applicare la “SOLUZIONE 1” da noi spiegata in precedenza

Se avete problemi ad avviare il vostro dispositivo in modalità provvisoria scriveteci nei commenti specificando il modello del dispositivo




Reply