Un altro iphone sbloccato dalla polizia americana, stavolta un iPhone 5S

Dopo il caso del terrorista di San Bernardino che ha “obbligato” l’FBI a chiamare un team di hacker (ricomprendoli di tanti soldi) per sbloccare l’iPhone 5c del terrorista, oggi si scopre che anche la polizia di Los Angeles ha effettuato un’operazione simile, questa volta per bypassare il codice d’accesso di un iPhone 5s.

A riportare la notizia è stato il “The Los Angeles Times”. I giornalisti del giornale americano, consultando gli atti, hanno scoperto che i detective della polizia di Los Angeles hanno rintracciato un esperto in grado di sbloccare l’iPhone 5s appartenente ad April Jace, la defunta moglie dell’attore Michael Jace(attore noto per la serie The Shield e per aver interpretato in diversi film come Forrest Gump e Boogie Nights), accusato di averla uccisa nel 2014

Jace uccise la sue seconda moglie davanti ai due figli, e venne arrestato subito dopo dalla polizia di Los Angeles.

Tra le varie prove acquisite dagli inquirenti, vi era anche un iPhone 5s protetto da codice. Anche in questo caso la prima cosa che fece la polizia ed il giudice che seguiva le indagini fu qulla di chiedere ad Apple un modo per sbloccare il dispositivo, ma come accaduto con l’FBI l’azienda non volle decifrare il codice segreto impostato dall’indagato.

Dopo una serie di tentativi portati avanti dalla polizia e falliti miseramente, oggi scopriamo che un “esperto” riuscì ad aggirare le impostazioni di sicurezza dell’iPhone e ad accedere al suo contenuto.

La polizia di Los Angeles non ha fornito ulteriori dettagli sull’hack usato per sbloccare il dispositivo, nè ha fornito l’identità di questo “esperto”. Di fatto, anche un iPhone 5s è stato sbloccato…

E siamo a due. Scommettiamo che emergeranno altri casi simili?




Reply