Smartphone Android, l’87% ha un bug all’interno

Interessante e allo stesso tempo inquietante scoperta fatta da alcuni ricercatori presso l’Università di Cambridge. Stando a quanto dice la ricerca l’87% degli smartphone android sarebbero possibile “prede” di attacchi e quindi esposti a gravi rischi di sicurezza. Ciò sarebbe dovuto a dei Bug all’interno del sistema operativo Google. Ad aggravare la situazione, sempre secondo i ricercatori, c’è il fatto che i consumatori non sono al corrente del problema.

L’analisi è stata fatto mettendo sotto esame oltre 20.000 smartphone tramite un’applicazione (Device Analyzer) realizzata allo scopo, scoprendo appunto che l’87% di essi era vulnerabile ad almeno uno di undici bug noti negli ultimi 5 anni.

Bug che sarebbero anche stati corretti da Google ma che i produttori non hanno riportato nelle varie versioni del loro sistema operativo. Ricordiamo infatti che Android, essendo un sistema “aperto” è soggetto a modiche dirette da parte dei produttori che non sempre si “allineano” a correggere i problemi di sicurezza segnalati

Andrew Rice, uno dei ricercatori, ha detto

La nostra speranza è che quantificando il problema potremo aiutare le persone nella scelta del telefono, e che questo a sua volta sarà un incentivo per produttori e operatori a fornire gli aggiornamenti

Limitandoci comunque ai risultati trovati, che sono stati raccolti in questo sito, i Nexus sono ovviamente al primo posto(visto che sono aggiornati da Google stessa), seguiti da LG, Motorola, Samsung, Sony, ASUS e poi gli altri. Secondo i ricercatori, “il collo di bottiglia nel portare aggiornati all’ecosistema Android risiede nei produttori, che falliscono nel fornire aggiornamenti per risolvere vulnerabilità critiche”; e siamo piuttosto convinti che, concordanti con lo studio o meno, tutti saranno d’accordo su quest’ultima parte




Tags:

Reply