Samsung: lo smartphone che si srotola e diventa un tablet

Da quanto tempo si sente parlare di smartphone pieghevoli? Beh, da parecchio tempo. Sembra che nel 2017 finalmente saranno realta.

Ancora non c’è l’ufficialità ma secondo quanto raccolto da Bloomberg(multinazionale operativa nel settore dei mass media con sede a New York) Samsung nel corso del prossimo anno lancerà due nuovi smartphone, uno che riporterà in auge il formato a conchiglia e l’altro dotato di uno schermo da 5 pollici che “srotolato” diverrà un tablet da 8 pollici.

Il primo, attualmente identificato solo da un codice (SM-2017) e dal nome (sempre in codice) Veryon. Sarà dotato di una tastiera fisica 3×4 come i vecchi cellulari sulla parte inferiore, mentre su quella anteriore ci saranno due display: uno interno ed uno esterno.

Entrambi gli schermi avranno una diagonale di 3,9 pollici e saranno corredati della tecnologia AMOLED. Quello esterno servirà se si vuole utilizzare il dispositivo come uno smartphone lasciando il telefono chiuso, mentre quello interno sarà comodo da usare con la tastiera.

Nel comparto hardware dello smartphone a conchiglia ci sarà lo stesso processore dei top di gamma Samsung Galaxy S7  e S7 Edge: l’octa core Samsung Exynos 8890 con una frequenza massima di 2,3 Ghz. Anche le fotocamere saranno le stesse di Galaxy S7, con delle risoluzioni rispettivamente di 12 e 5 Megapixel. Non si conosce ancora la data di uscita, possiamo solo dirvi che il predecessore è stato lanciato a Novembre 2015.

Sull’altro modello, quello che da smartphone diventa tablet avrà la particolarità che “srotolando” il display aumenterà i pollici (da 5 a 8) e potrà anche essere arrotolato su sé stesso formando così un cilindro. Sulle caratteristiche harware non si sa altro purtroppo

Purtroppo, ancora oggi, sono stati riscontrati diversi problemi, su tutti quello del prezzo. Produrre questi dispositivi costerebbe tanto e ci sarebbe il rischio che pochi utenti si potrebbero permettere una spesa così elevata a meno che non vengano ottimizzati i costi di produzione dei vari modelli.

Vi lasciamo con un video




Reply