Quando vi cambiano il gestore telefonico a vostra insaputa, occhio alla truffa

Molti italiani si sono visti cambiare il loro gestore di telefonia (fissa) con un semplice SI detto per sbaglio o tirato fuori con l’inganno (a volte addirittura contraffatto). Purtroppo in questo periodo storico le truffe sono dietro l’angolo. Si va da quelle che avvengono per email (e qui ci può arrivare di tutto, dalla mail truffa che in apparenza ha come mittente la ns banca al virus cryptolocker che ci cripta tutti i documenti del nostro PC) a quelle tramite SMS o direttamente con una telefonata diretta. Soffermandoci su quest’ultimo caso (quello della telefonata diretta).

Ci sono molti call center che si sono visti arrivare delle denunce per pratica scorretta.

Dalle indagini emerse dagli organi di polizia ci sarebbe una contraffazione della voce dell’intestatario del numero, anche senza il consenso verbale dell’utente. Infatti l’operatore non si qualifica in modo chiaro e vuole attirare l’attenzione dell’interlocutore verso il consenso ai nuovi contratti e servizi.

La possibile truffa viene di solito bloccata sul nascere, recandosi dalla propria compagnia telefonica, che interrompe subito la migrazione.

In altri casi gli utenti se ne accorgono solo all’arrivo della bolletta del nuovo gestore. In alcuni casi, aziende sono risultate irraggiungibili dai clienti, con gravi danni economici




Reply