Qual’è il sistema operativo per smartphone più sicuro al mondo?

Vi siete mai posti questa domanda? Io si. E per questo motivo ho pensato di fare un articolo a riguardo andando a “spulciare” le varie ricerche fatte nel settore mobile. Stando a quanto dichiarato da un hacker (di professione) in un’interessante intervista esclusiva rilasciata al sito “What Mobile” il sistema operativo più sicuro è WINDOWS PHONE. L’hacker ha un curriculum di tutto rispetto visto che da oltre 15 anni mette a disposizione le proprie conoscenze e competenze per individuare falle e vulnerabilità nei sistemi informatici di grandi aziende .

L’hacker alla domanda su quale fosse il sistema operativo più a rischio tra Windows, Android e iOS ha risposto che sebbene tutti gli OS abbiano “vantaggi e svantaggi” quello che risulta più complicato da violare è Windows Phone:

Tutti hanno vantaggi e svantaggi. Attualmente Windows Phone sembra essere il dado più difficile da rompere. Blackberry ha una lunga storia incentrata sulla sicurezza. Se avessi accesso fisico ad un dispositivo, quello con Android risulterebbe il bersaglio più facile. Poi arriva iPhone, seguito da vecchie versioni di BlackBerry. Se il dispositivo da violare è connesso alla rete o dovessi hackerarlo tramite e-mail o con un messaggio, quello con Android OS è solitamente il più semplice

Gli smartphone più datati vengono considerati meno sicuri a causa di vulnerabilità note. Se si dispone di un telefono vecchio sarebbe meglio utilizzarlo come muletto. Ma se per necessità si deve utilizzare un vecchio smartphone l’ideale sarebbe un Blackberry basato su BB10 o un Windows Phone con Windows Phone 8 o versione più recente.

L’hacker lancia un segnale di allarme su alcune applicazioni

Ci sono un sacco di applicazioni che fanno un uso cattivo delle “permissions” (autorizzazioni). I peggiori trasgressori su questo fronte sono Facebook e Facebook Messenger. Sono tante le applicazioni che necessitano dell’accesso a determinate aree del dispositivo, come ad esempio alla Galleria per poter fornire l’opzione di condivisione delle immagini, ma alcune di queste sembrano vogliano solo impossessarsi dei dati dell’utente per proprio uso e consumo

Rispondendo alla domanda su quali accorgimenti devono adottare gli utenti per rendere i propri dispositivi più sicuri, l’hacker afferma:

  • Fare in modo di usare gli aggiornamenti più recenti dedicati al device
  • Non memorizzare al suo interno niente che l’utente non desidera venga condiviso tramite Internet
  • Non effettuare il root o il jailbreak dello smartphone
  • Non installare mai app distribuite al di fuori dello store dello smartphone



Reply