Popcorn Time è tornato, e se fosse una trappola?

Concepito dai suoi sviluppatori per essere un’alternativa gratuita (ma illegale) ai servizi di streaming di contenuti audiovisivi a pagamento come Netflix, Popcorn Time è tornato online a distanza di quasi un anno dalla chiusura forzata voluta dalla Motion Picture Association of America.

Dopo il lancio ufficiale, l’applicazione ottenne particolare visibilità grazie ai media che lo paragonarono a Netflix per la semplicità d’uso. Il progetto originale fu interrotto il 14 marzo 2014 dagli sviluppatori stessi in seguito a pressioni della MPAA. Il codice sorgente del progetto fu pubblicato su GitHub, permettendo a sviluppatori terzi di portare avanti il progetto originario.

Il famoso sito TomShw scrive di dubbi circa la modalità di ri-apertura del sito, tanto da insinuare che dietro a tutto ciò ci possa essere proprio la Motion Picture Association of America (che oggi detiene una serie di domini fra cui .sh – che è proprio l’estensione del nuovo popcorn time)

Ad avvalorare l’ipotesi c’è anche una dichiarazione del vecchio team che ha ribadito di non sapere nulla. Alcuni di loro hanno ancora una denuncia pendente

Che sia una trappola per attirare pirati e non solo? Cautela




Reply