Pokemon GO è il miglior videogioco di sempre?

La Pokemon Mania è scoppiata e nessuno sembra essere in grado di contenerla! Dal momento della sua release in alcuni stati del mondo, fino allo sbarco in Italia, le persone sono state letteralmente contagiate dalla caccia ai Pokemon e la cronaca quotidiana riporta notizie di persone che lasciano il lavoro per dare la caccia ai mostriciattoli e di star che condividono creature nei loro profili Facebook e Instagram.

Ma Pokemon Go può essere considerato il miglior videogioco di sempre?

Forse parlare del migliore videogioco di sempre è un po’ eccessivo, ma sicuramente Pokemon Go ha segnato uno spartiacque fra il classico modo di giocare i videogame, dove il player entra in una realtà virtuale, aprendo le porte ad una realtà aumentata che prima era conosciuta da pochi e ora è diventata appannaggio di tutti.

PokemonGo

Giocare a Pokemon Go: l’euforia che contagia tutti

Scaricare Pokemon Go è semplice e giocarci lo è ancor di più. Si tratta di un giochino che può essere fruito dallo smartphone e da ogni dispositivo mobile e che sfrutta per l’appunto la realtà aumentata. Cosa significa? I mostriciattoli possono essere scovati al supermercato, seduti ad ammirare un quadro, nel bagno di casa e chi più ne ha più metta.

La caccia avviene per strada, in luoghi pubblici (persino al Colosseo) e in ogni parte della terra, perché i Pokemon sono nascosti nel mondo in cui viviamo, ovvero nella nostra realtà. Grazie al sistema tecnologico la realtà conosciuta diventa lo scenario del gioco e questa possibilità, finora esplorata da giochi di ruolo sofisticati, non aveva mai contagiato il grande pubblico.

Pokemon Go sta conquistando una fascia di giocatori dai 13 ai 40 anni in maggioranza e ora stiamo vivendo lo zenith del fenomeno. Fra i videogame di tutti i tempi, Pokemon Go è probabilmente quello che è riuscito a fare breccia nel cuore di un pubblico vastissimo e che ha avuto un effetto virale senza precedenti.

Le regole son infatti poche e la possibilità di sperimentare la realtà aumentata con pochi click fa gola a molti.

Pokemon Go è diventato talmente famoso da essere stato vietato in alcuni luoghi pubblici, un po’ per decoro ma anche per ragioni di sicurezza e queste scelte ci aiutano a capire quando intensa sia la sua portata e quanto vasta sia la sua diffusione nel nostro presente.

Pokemon Go: esistono delle alternative?

Pokemon Go è il gioco dell’anno, ma ci sono molte alternative, forse meno conosciute ma decisamente interessanti da conoscere. In rete possiamo infatti incontrare i cosiddetti giochi mmorpg, ovvero i Massive(ly) Multiplayer Online Role-Playing Game.

Si tratta di giochi online con players multipli, che si prefiggono uno scopo e chiedono l’aiuto di una community per raggiungerlo. In questi ultimi anni i giochi mmorpg hanno raggiunto livelli davvero sofisticati, sia di texture che di grafica e hanno dato vita a community internazionali impegnate in giochi e strategie davvero raffinate.

Anche in questo caso bastano un dispositivo e una buona connessione per giocare e i mmorpg possono assumere la veste di browser games, quindi essere fruiti in un baleno dallo smartphone o da qualsiasi altro dispositivo fisso o mobile di cui disponiamo.

Dove possiamo trovare mmorpg di qualità? Un ottimo punto di riferimento è sicuramente il portale di giochi gratuiti online gamerbrain.net, dove possiamo trovare i migliori mmorpg gratuiti e dedicarci alla scoperta di tante alternative interessanti al Pokemon Go, provare per credere!




Reply