POKEMON GO, attenti alle truffe!!

E’ la rivelazione dell’estate 2016! Questo videogioco, della Nintento, che dal 15 luglio 2016 è disponibile in italia su dispositivi Apple o Android, ha letteralmente battuto ogni record di download e visualizzazioni, conquistando miliardi di utenti in tutto il mondo.

Vi ricordate Pikachu, Squirtle, JigglyPuff e tutti quelli animaletti che, verso la fine degli anni ’90, riuscirono a conquistare voi o i vostri figli sia come cartoon che come videogioco? Ebbene, quegli animaletti sono tornati e sono più “forti” che mai, pronti a rendere ancora più reale la vostra avventura in loro compagnia.

POKEMON GO – le truffe su facebook

C’è sempre il risvolto della medaglia quando un argomento di tendenza inizia la sua diffusione: le truffe online sono dietro l’angolo. Da qualche giorno, infatti, numerose Pagine Facebook italiane stanno sponsorizzando una serie di post che invitano gli utenti iscritti al nuovo gioco sviluppato dalla Nintendo a svolgere una serie di quiz legati ai personaggi della celebre saga giapponese. Ci sono quiz del tipo: scopri quale personaggio sei

I criminali informatici, per rendere più accattivante il quiz, specificano che alla conclusione del test

gli utenti riceveranno strumenti extra da utilizzare all’interno del gioco come pokéball, aromi, moduli esca, uova fortunate ed altre agevolazioni.

Niente di tutto ciò è vero! Alla fine del quiz l’unica cosa che riceverete è un bel abbonamento a servizi premium, di quelli che scalano il credito telefonico della vostra scheda.

POKEMON GO – le truffe PokeCoins

Un’altra truffa molto diffusa riguarda delle possibili strade per ottenere dei PokeCoins gratuiti. Pokemon GO prevede acquisti in app, dove i giocatori possono acquistare con denaro reale una sorta di gettone PokeCoins, per poter usufruire di oggetti da utilizzare nel gioco per catturare i Pokémon più rari.

Ebbene una delle ricerche più popolari di questi giorni è proprio “Pokemon Go free coins generator”. E’ facile capire la truffa legata ad esso. Ci sono siti che promettono di ricevere questi PokeCoins gratis. Basterà semplicemente compilare un sondaggio, installare applicazioni o registrarsi a servizi in abbonamento. A quel punto siete belli che fregati

Symantec, nota casa produttrice di Antivirus, ha scoperto centinaia di pagine web di questo tipo

Vi invitiamo a prestare attenzione, e a non fornire mai i vostri dati personali




Reply