OpenOffice a rischio chiusura?

Una mezza dozzina di volontari: la task force di sviluppatori della suite di programmi per l’ufficio OpenOffice, gratuita e liberamente scaricabile, è ridotta all’osso e il software non ha aggiornamenti significativi da quasi un anno.

Il grande sogno di Sun Microsystems di un programma opensource((termine inglese che significa sorgente aperta, nel caso dell’informatica software libero) che potesse contrapporsi a Microsoft Office, sembra vicino alla conclusione, dopo 14 anni e svariati milioni di download.

Nel 2011 Apache Foundation riceve in dono OpenOffice da Oracle, proprietaria di Sun Microsystems e una grossa parte dei volontari si sposta su un’altra suite LibreOffice.

Le poche risorse attive non sarebbero sufficienti nemmeno ad eliminare vulnerabilità legate alla sicurezza che ogni sistema che si rispetti, per restare ancora in vita, dovrebbe garantire

Siamo quindi arrivati alla fine di OpenOffice?

Forse no, il team potrebbe avere ancora la forza di attirare nuovi contributori, visto che nello scorso la suite ha avuto comunque ben 29 milioni di download in tutto




Reply