Offerta Windows 10 scaduta, ecco come riprenderla

Windows 10 è diventato a pagamento. L’aggiornamento gratuito a Windows 10 ha ormai conosciuto il suo termine e la Microsoft ha deciso di non rinnovare l’offerta, ormai soddisfatta (più o meno) dei risultati.

Abbiamo avuto un anno di tempo per pensarci ma per qualche motivo abbiamo deciso d’installarlo proprio adesso che è scaduto.

Non potendo più aggiornare a Windows 10 gratuitamente, l’unica soluzione che ci rimane è comprarlo, non è così? Sbagliato!

La Microsoft ha attualmente ancora un paio di sistemi scoperti che ci permettono l’installazione di Windows 10 in maniera del tutto gratuita, a patto che sia sempre un aggiornamento. Questo sistema è legato all’utilizzo di tecnologie assistive, ovvero apparecchi e dispositivi fatti apposta per chi ha problemi d’handicap.

Questa  versione di Windows 10 ha qualche strumento in più per l’accesso facilitato, ma la Microsoft non li sfrutta per capire se siamo portatori o meno d’handicap. Al momento è ancora possibile scaricarlo ed installarlo senza controlli aggiuntivi, detto ciò però non sappiamo per quanto tempo l’installazione sarà così facile, per questo motivo se ne avete anche la minima intenzione sbrigatevi e fatelo subito.

Come possiamo allora eseguire l’aggiornamento a Windows 10 gratuitamente?

Andate su questo sito e confermate l’aggiornamento. Vi verrà presentata un ulteriore richiesta per leggere la licenza, al che data conferma riceverete il vostro sistema operativo aggiornato.

Ricordatevi che potete sempre tornare al vostro vecchio Windows entro 30 giorni, anche se potete estenderli con qualche semplice trucco. Quest’aggiornamento è compatibile solo con Windows 7 e Windows 8.1…quindi scordatevi di utilizzare Windows 8! Dovete prima aggiornarlo ad 8.1 per ottenere quest’aggiornamento.

La Microsoft ha già annunciato che l’offerta non ha precise date di scadenza, questo perché probabilmente stanno aspettando di raggiungere un certo numero prima di chiudere il sito. Controlli aggiuntivi non sono stati annunciati e probabilmente non ce ne saranno, anche se nulla è garantito




Reply